L'ex ministro Minniti: ''L'obiettivo di questa maggioranza è far saltare l'Europa''

Verbania -

‘’L'obiettivo di questa maggioranza non è risolvere il problema dell’immigrazione ma far saltare l’Europa. Non possono farlo sull’Euro, lo fanno con l’immigrazione’’. Marco Minniti, pidiessino, ex ministro dell'Interno, parla così al teatro ‘’Maggiore’’ di Verbania nel confronto sui temi della sicurezza. Un incontro che vede una nutrita partecipazione di gente e al tavolo con Minniti, il deputato Enrico Borghi, il vicepresidente della Regione Piemonte Aldo Reschigna, il sindaco di Verbania Silvia Marchionini e il segretario provinciale del Pd, Pino Grieco.

L'ex titolare del Viminale tocca soprattutto il tema dell' immigrazione, attaccando il governo ma sollecitando anche una discussione sul futuro del Pd. Dice: ‘’Dobbiamo cambiare il partito, non il nome, ma dobbiamo anche combattere questo governo nazional-populista, così lo chiamo d'ora in poi, che parla di sicurezza ma cancella il bando sulle periferie, facendo sì un attentato alla sicurezza del Paese’’.

Un argomento caldo questo a Verbania, con l’amministrazione che rischia di perdere i finanziamenti per il completamento del Movicentro alla stazione ferroviaria.

Minniti non nasconde gli errori della sinistra ricordando che oggi in tema di  sicurezza si vive ’’rabbia e paura perché è vero che nel 2017 i reati sono diminuiti  di molto, ma la gente non capisce quando gli parli di questo. La situazione ha portato ad una rottura sentimentale con il Paese. Dobbiamo parlare alla gente, quella preoccupata per cosa succede nel suo quartiere, che ritiene insicuro: se questo non lo fa la sinistra, chi lo fa in Italia?’’ .

Sulla questione profughi ricorda il suo impegno da ministro quando dovette fare dietrofront col suo aereo diretto negli Usa, da Trump, per risolvere, era giugno 2017, il problema di far attraccare 26 navi con 13500 migranti in arrivo’’. Sul caso della nave Diciotti è drastico: ''Quella è stata un'offesa all'Italia perché quella è una nave italiana e l'equipaggio è italiano''. Poi conclude: ‘’L’attuale ministro dell'Interno in campagna elettorale diceva che avrebbe rimpatriato subito 500-600 mila profughi. Ora dice che ci vorranno 80 anni per farlo. Benvenuto nella realtà.’’.

 

Renato Balducci
Ricerca in corso...