Il Lions Club premia due giovani ricercatori del Cnr e gli studenti del Cobianchi

Verbania -

Nei giorni scorsi al ristorante Serenella di Feriolo si è tenuto l’ultimo meeting della stagione 2017/2018 del Lions Club Verbano Borromeo presieduto da Gianni Norata.
Il Club ha premiato con una borsa di studio di 1250 euro due neo laureati ricercatori del CNR di Verbania, Enrico Bonomi e Giulia Schirò.
I ricercatori, sotto la supervisione della dottoressa Nicoletta Riccardi, si sono impegnati nel controllo delle condizioni di salute delle popolazioni di molluschi nativi dei laghi Maggiore e di Mergozzo. Azione necessaria e preparatoria del progetto “Ris-Orta”, che prevede l’impiego di queste specie bio-accumulatrici per favorire il risanamento dei sedimenti del lago d’Orta, pesantemente inquinati da metalli pesanti.

A completamento della serata rivolta ai giovani, sono stati premiati alcuni alunni di terza e quarta dell’indirizzo di “biotecnoligie-ambientale” del Cobianchi di Verbania.
«Poiché nel 2017 ricorre il centenario di fondazione del Lions International - precisa il presidente Gianni Norata - sono state identificate quattro linee di intervento principali : i giovani, la fame nel mondo, la preservazione dell’ambiente e la cura della vista. Da qui l’ idea di donare un “service” agli studenti del “Cobianchi” e precisamente un impianto modulare di base per l’ Acquaponica in acqua dolce».
Gli studenti hanno quindi potuto seguire due giorni di lezioni teorico-sperimentale che li ha introdotti alle nozioni scientifiche e tecniche che stanno alla base del progetto e di partecipare all’assemblaggio del modulo di esercizio sotto la supervisione di due biologi : Barbara Macchitella e Davide Di Crescenzo.

Ricerca in corso...