Regione, quali azioni per tutelare gli infermieri e gli operatori sociosanitari del Piemonte?

torino -

Quali azioni intende intraprendere la Giunta regionale per tutelare la professionalità degli infermieri e degli operatori sociosanitari del Piemonte? La domanda è stata rivolta durante il question time dai consiglieri Vittorio Barazzotto (Pd) e Davide Bono (M5s) che, in due diverse interrogazioni a risposta immediata, hanno sollevato il problema relativo a 331 lavoratori di alcune strutture biellesi del gruppo “Sereni Orizzonti” che, a seguito di indagini della Guardia di finanza, sono stati assunti con contratti irregolari. In particolare pur avendo i titoli di studio e i requisiti professionali necessari per un’assunzione con qualifiche superiori, sono stati inquadrati come semplici apprendisti allo scopo di pagare stipendi più bassi evadendo il fisco per quanto attiene a contributi assistenziali e previdenziali.

L’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, condividendo le preoccupazioni dei consiglieri, ha dichiarato che “La Regione assumerà tutte le azioni possibili a tutela dei lavoratori e nei confronti di chi ha abusato dello strumento dell’apprendistato per pagare di meno professionisti e competenze”.

L’assessore ha spiegato che ciò potrà avvenire a conclusione delle verifiche da parte degli enti competenti sui contratti di apprendistato che sono in questo caso l’Ispettorato del lavoro e la direzione territoriale del Ministero del Lavoro.

Le presunte irregolarità contestate nell’indagine non rientrano infatti fra le competenze della Regione e in particolare delle Commissioni di vigilanza delle aziende sanitarie. Queste ultime svolgono attività di verifica della corretta erogazione dei servizi di assistenza alla persona, ma non si occupano invece di verificare eventuali irregolarità amministrative, benché in ogni caso le aziende sanitarie collaborino regolarmente con gli altri enti pubblici preposti a ciò, per garantire il rispetto delle leggi in vigore.

 

 

redazione on line
Ricerca in corso...