Ubriaco dà in escandescenze nella notte, accoltellato da un 63enne esasperato

BAVENO -

BAVENO - Un cuoco in stato di ebrezza e un cittadino esasperato, sono questi i protagonisti dell’episodio avvenuto nella notte a Baveno e conclusosi col ferimento dell’ubriaco e la denuncia di entrambi i litiganti da parte dei Carabinieri della stazione di Stresa e del Nucleo operativo radiomobile di Verbania perché a vario titolo ritenuti responsabili di lesioni, porto di oggetti atti ad offendere, violazione di domicilio ed ubriachezza.
Tutto comincia intorno alle 3 del mattino, quando un 49enne di Miasino, cuoco in un albergo di Baveno, terminato il lavoro va in strada e, ubriaco, comincia a urlare, a bussare ai campanelli, a rovesciare cassonetti. Nel suo “delirio” alcolico giunge davanti ad un villetta, nei pressi dell’uffico Postale e qui continua. Urla parecchio e getta il contenuto dei cassonetti della spazzatura nel giardino dell’abitazione di un uomo, un 63enne che, risvegliato dal sonno, scende in strada deciso ad affrontare l’ubriaco, ma non prima d'essersi armato con un coltellaccio da cucina lungo 60 centimetri. Secondo quanto ricostruito dai CC, in un primo momento l’uomo non supera il cancello dell’abitazione, limitandosi a “scacciare” il cuoco a parole, ma il 49enne continua a inveire e a gettare rifiuti nel giardino. E’ a questo punto che l’uomo varca il cancello e che l’ubriaco comincia a darsela a gambe; ne nasce una sorta di inseguimento nel buio della notte. Ma l’ubriaco non è andato troppo lontano, s’è nascosto in un angolo cieco, da dove  tende una sorta di agguato “felino” al 63enne ottenendone in riposta una coltellata che gli apre la mano. Il cuoco a questo punto riprende la fuga, ma in senso inverso, e lasciando una scia di sangue torna verso l’ufficio postale, dove i carabinieri, intervenuti con diversi equipaggi, lo fermano. Portato all’ospedale di Verbania, il cuoco è stato giudicato guaribile in 45 giorni salvo complicazioni, mentre il 63enne ha subito lesioni guaribili in due giorni.
L’arma bianca è stata sequestrata dai carabinieri che in queste ore stanno approfondendo tutte le questioni legate al caso.

 

Ricerca in corso...