VERBANIA - La clientela è sempre la stessa, ma gli sportelli aperti sono diminuiti, il risultato all’ufficio postale di Pallanza sono lunghi tempi d’attesa e disservizi. Il sindaco Silvia Marchionini si fa così portavoce di numerose segnalazioni giunte da cittadini “esprimo la richiesta di un potenziamento del personale in quanto, da gennaio, sono solo due gli sportelli aperti per turno, con un innegabile disagio per la clientela”, afferma nella sua lettera alla direzione.
 «Due sportelli invece di tre (due sportelli finanziari e uno postale),che devono comunque svolgere delle funzioni obbligatorie che porta a tenere "chiuso" uno sportello anche per 30/40 minuti e, con  le pause di legge, di fatto vi è solo uno sportello aperto per servire la clientela che, se svolge operazioni lunghe o varie, può bloccare la fila anche per 15/20 minuti - precisa Marchionini - .
 Sinteticamente: il servizio al pubblico viene ridotto di circa due ore a turno per queste pause obbligate e a servire il pubblico c'è solo uno sportello.
Una possibile soluzione potrebbe essere quella di mettere il server per monitorare la code come a Intra perché un Up complesso come quello di Pallanza, che serve attività commerciali e giudiziarie non può creare simili disagi
».

Redazione On Line
CONDIVIDI