Tragedia nel savonese, morta una rocciatrice di Verbania

SAVONA -

Si tratta di una 53enne di Verbania, Bianca Maria Vacher, nata nel 1965 a MIlano e residente a San Bernardino Verbano: queste le generalità della donna perita dopo essere caduta da una palestra di roccia a Orco Feglino nel savonese, durante una domenica di sole che doveva essere di svago e invece è finita in tragedia.

Questa la ricostruzione dei fatti fornita dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS): l'episodio si è verificato attorno alle 12:45 sulla parete di Pianerella, lungo la via INPS.

Per cause ancora da accertare la ragazza è caduta per 50 metri.

Sul posto hanno collaborato per raggiungere la donna i tecnici del Soccorso Alpino e i SAF dei VVF, il recupero è stato complicato dalla presenza di altri rocciatori e dal luogo non semplice come avvicinamento sia per l’elicottero sia per la squadra a piedi, che l’ha raggiunta dal basso.

Per la ragazza purtroppo non c’è stato nulla da fare è deceduta a causa dei traumi. E’ stata calata in una zona più comoda e dopo averla trasferita in barella è stata caricata sull’elicottero.

Gli amici della ragazza molto scossi sono stati riaccompagnati alle macchine dai tecnici del Soccorso Alpino che hanno messo una corda fissa per facilitarne il rientro in sicurezza.

Redazione On Line
Ricerca in corso...