Tantissima gente a palazzo Flaim per la prima ufficiale di Albertella

Verbania -

Bagno di folla per la presentazione di Giandomenico Albertella come candidato sindaco del centro destra per Verbania a Palazzo Flaim. La serata è stata introdotta da Marco Zacchera, che si è detto emozionato e ha invitato tutti alla partecipazione e al sostegno. L’intervento di Albertella è stato preceduto da quello dei parlamentari presenti. Mirella Cristina, deputata di Forza Italia ha criticato duramente l’amministrazione Marchionini: “Abbiamo smesso di fare opposizione costruttiva quando abbiamo capito che non ascolta nessuno, neanche i suoi”.
Enrico Montani, senatore della Lega ha dichiarato: “Avevo proposto ad Albertella la candidatura già cinque anni fa, ma voleva terminare l’impegno preso con Cannobio. Gli chiedo di occuparsi del sociale”. Gaetano Nastri, deputato di Fratelli d’Italia ha invece chiesto al candidato: “Mettete al centro il lavoro, difendete artigiani e piccoli commercianti dai centri commerciali”. Tutti hanno espresso l’entusiasmo per l’unità del centro destra.

Poi è toccato ad Albertella presentarsi, introdotto da un lungo applauso. “Nonostante l’abitudine a parlare e confrontarmi l’emozione stasera è tanta. Ringrazio i partiti di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Oltre a loro a sostenermi ci sarà una lista civica”. Il candidato ha spiegato: “Non proporrò cose che non riuscirò a realizzare, ma solo progetti fattibili. Meglio dire una cosa in meno e farne una in più. Ci ho sempre messo la faccia e mi sono sempre preso le mie responsabilità e lo farò anche a Verbania, collaborando con la macchina amministrativa, che è fondamentale”. Albertella ha annunciato i punti forti del suo programma, a cominciare dallo sviluppo turistico, da incentivare con infrastrutture e iniziative. E con il “no” al masterplan Acetati: “Non vogliamo nemmeno sentire la parola centro commerciale. Difenderemo i piccoli commercianti che ogni giorno tirano la carretta per resistere. I nostri centri commerciali sono quelli a cielo aperto nei centri storici”. Per il Cem il candidato del centro destra osserva: “Subito dobbiamo ottenere la messa a norma dell’impianto antincendio. Importante valorizzare la struttura architettonica”. Oltre all’importanza di giovani, scuole e associazioni, Albertella evidenzia l’importanza della collaborazione di tutti e la volontà di confrontarsi anche con “gli interlocutori”. E aggiunge: “Non chiamerò gli altri gruppi avversari o rivali. Per le decisioni importanti, come quella su Acetati, bisogna mettersi intorno a un tavolo, perché riguarderanno le prossime generazioni”. 

Redazione On Line
Ricerca in corso...