Songa (FdI) sul dissesto della SS34: "Adesso basta giocare a rimpiattino"

Verbania -

Apprendiamo dagli organi di stampa della comunicazione pervenuta da parte dei ministeri romani , che come gia anticipato dal sottosegretario grillino Sibilia, indica la situazione della statale del Lago maggiore "alle condizioni di dissesto del versante, che non costituiscono evento imprevisto ed imprevedibile."
Certamente la Regione Piemonte, attraverso il Presidente Cirio , si è gia attivata una volta presso il ministero, adesso bisogna necessariamente agire attraverso un azione sinergica di tutti, a partire dai parlamentari locali e Piemontesi, con i Sindaci, la Provincia e tutti gli organismi interessati, senza escludere le associazioni di categoria- visti i risvolti economici della criticità della statale.
Riteniamo inaccettabile per questo territorio che qualche burocrate romano derubrichi la situazione della SS34 ad una "NON Emergenza", venissero questi signori a rischiare del loro ogni giorno per lavorare in Svizzera o in Italia percorrendo una strada che presenta - crediamo- alcune decine di punti critici su pochi chilometri.

Abbiamo chiesto al Senatore Nastri ed ai nostri Parlamentari di Fratelli d'Italia di farsi interpreti della questione e presentare un interrogazione parlamentare e intraprendere ogni iniziativa atta a affrontare questo -ormai- annoso problema,

C.S.
Ricerca in corso...