S'inaugura il sentiero dei Picasass con le percussioni naturali di Waikiki

BAVENO -

Torna per il secondo anno il ciclo di eventi “La pietra racconta”, in cui la pietra stessa si fa musica in ambienti del paesaggio “di pietra” naturale e costruito e in cui il cuore di granito di questa terra viene raccontato con linguaggi che si integrano a quelli del Museo GranUM e dell’Ecomuseo del Granito di Montorfano, che ne propongono la storia, offrendone interpretazioni sonore emozionali.
Il ciclo, realizzato dai Comuni di Baveno e Mergozzo e dall’Associazione Gruppo Archeologico di Mergozzo nell’ambito delle attività dell’Ecomuseo del Granito, rientra nell’omonimo progetto finanziato da Fondazione Comunitaria del VCO.

Sabato 14 luglio si terrà l’inaugurazione del Sentiero dei Picasass e dell’omonima installazione paesaggistica. Il sentiero risale le pendici del Monte Camoscio, portando ad una radura con resti dell’attività di estrazione, da decenni abbandonata. Qui il Comune di Baveno ha creato l’estensione all’aperto del Museo GranUM posizionando una installazione composta da pannelli fotografici di grande formato con momenti di lavoro e una serie di elementi lapidei in diversi stadi di lavorazione, predisposti dai maestri scalpellini bavenesi F.lli Marchi. La realizzazione è stata resa possibile dal finanziamento del Ministero del Beni Culturali (Bando SIN).
L’inaugurazione prevede la partenza alle ore 17 da Oltrefiume, zona camping Tranquilla, da dove parte il sentiero, che verrà percorso con il supporto e la guida del CAI sez. di Baveno. Alle 18, presso la radura con l’installazione verrà presentato il progetto e si terrà quindi l’esibizione del gruppo di percussioni non convenzionale Waikiki di Davide Merlino, che proporrà sul posto sonorità legate al legno e alla pietra.
In caso di pioggia, l'evento verrà rimandato a sabato 21 luglio.

 

Redazione On Line
Ricerca in corso...