Si parla di vaccinazioni nel primo incontro di 'Omegna Salute' in programma venerdì sera

Venerdì 9 novembre, alle ore 21, presso il Teatro Oratorio di Omegna, il Dott. Edoardo Quaranta e il Dott. Andrea Guala incontrano la cittadinanza per parlare dell’impatto dei vaccini sulla salute

omegna -

Si apre con un tema di stretta attualità il primo dei sette incontri messi a punto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Omegna in collaborazione con gli Specialisti del COQ – Centro Ortopedico di Quadrante e, in questa seconda edizione, anche con i Medici di ASL VCO, all’interno del ciclo di incontri “Dall’Ospedale al Territorio”.

A condurlo saranno il Dott. Edoardo Quaranta, Responsabile SOSD Igiene Sanità Pubblica, e il Dott. Andrea Guala, Direttore SOC Pediatria, che si alterneranno in un evento messo a punto per risultare interessante e ricco di opportunità di dibattito.

Come sottolineato dallo stesso Dott. Quaranta: “Abbiamo programmato un intervento a due voci che non verterà esclusivamente su numeri e tecnicismi ma punterà a far capire che la vaccinazione è una tecnica sanitaria del tutto simile a un percorso di terapia e che non si distingue da esso per particolare pericolosità. Al contrario, la vaccinazione può essere praticata sull’individuo sano di cui può migliorare i fattori di difesa contro possibili attacchi da parte di agenti patogeni”.

Il discorso generale, che verrà approntato il prossimo venerdì, si caratterizzerà per l’ampio respiro, utile a spiegare perché per secoli si è cercato un mezzo per difendersi dall’attacco dei batteri e quali siano le reali conseguenze dell’utilizzo di questi mezzi di difesa.

Una difesa che non riguarda solo i più piccoli. Alle considerazioni affrontate dal Dott. Guala in qualità di Medico Pediatra, si aggiungeranno in conclusione quelle del Dott. Quaranta, che si soffermerà sulle vaccinazioni degli adulti.

Ringrazio fin da ora i Medici che interverranno a questo primo appuntamento di Omegna Salute affrontando un tema così complesso e delicato – ha affermato Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura e all’Istruzione –. Sono certa che ne trarremo tutti importanti riflessioni per muoverci al meglio in un ambito dove l’esperienza medico-clinica è fondamentale”.


 

Ricerca in corso...