Regione, definiti i criteri per la riqualificazione delle aree mercatali fino al 2021

Stanziati 950.000 euro, tra gli obiettivi anche quello di accrescere la capacità dei mercati di reggere il confronto con la grande distribuzione, specialmente per certe categorie merceologiche

Torino -

La riqualificazione delle aree mercatali tra i temi affrontati durante la riunione della Giunta regionale del 18 aprile, nel corso di una riunione coordinata dal presidente. Sono stati definiti, su proposta dell’assessore alle Attività produttive, i criteri per la riqualificazione durante le annualità 2019, 2020 e 2021 degli spazi pubblici destinati ad aree mercatali.

Con uno stanziamento di 950.000 euro la Regione intende: favorire l’adeguamento dei mercati alle norme igienico-sanitarie e di sicurezza; sostenere la riqualificazione edilizia e strutturale delle aree adibite a mercati, migliorare la qualità e la tipicità dei mercati mediante il ricorso ad elementi di attrattività (arredi, pannelli informativi, percorsi agevolati di accesso, ampia scelta merceologica, tutela delle produzioni locali); accrescere la capacità dei mercati di reggere il confronto con la grande distribuzione organizzata, specialmente in certe categorie merceologiche, assicurando complementarietà e integrazione anche rispetto agli esercizi di vicinato; supportare la graduale adozione di misure per la tutela dell’ambiente.

Ricerca in corso...