Regione: contributi per l'efficientamento energetico degli edifici privati cumulabili con gli incentivi statali

I contributi a fondo perduto possono ricoprire fino al 10% delle spese ammissibili, con un importo massimo di 40mila euro

Torino -

La Regione Piemonte mette a disposizione quasi 7 milioni di euro per la realizzazione di interventi di coibentazione delle pareti esterne degli edifici residenziali privati, nonché, contestualmente, la sostituzione degli infissi e l'installazione delle schermature solari. Il provvedimento mette a disposizione 1 milione e 880mila euro per la concessione di contributi a fondo perduto, e 5 milioni di euro per la costituzione di un fondo di garanzia; quest'ultimo utile quale garanzia fideiussoria per i privati che intendano accedere a un mutuo con gli istituti di credito convenzionati. Il bando sarà pubblicato nelle prossime settimane sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte.


Sono ammissibili al finanziamento interventi di importo minimo di 15mila euro che interessino la coibentazione dell'involucro esterno con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda. I criteri individuati per poter accedere al finanziamento prevedono che l'edificio interessato sia composto da almeno 4 unità abitative. I beneficiari possono essere i proprietari, nonché i titolari di diverso diritto reale o di godimento degli edifici collocati in Piemonte; gli amministratori condominiali o rappresentanti comuni se delegati. I contributi a fondo perduto possono ricoprire fino al 10% delle spese ammissibili, con un importo massimo di 40mila euro. La garanzia fideiussoria a titolo gratuito può coprire invece fino al 100% delle spese ritenute ammissibili, per un importo massimo di 500mila euro. Entrambi e le tipologie di sostegno possono essere cumulabili con gli incentivi statali in materia.

Ricerca in corso...