Preoccupazione degli operatori turistici cusiani per i tempi di riapertura della galleria di Borca

Per Oreste Primatesta, rappresentante degli albergatori del lago d'Orta, la tempistica prevista va necessariamente accorciata

omegna -

Un'estate sicuramente, forse due con la galleria di Borca chiusa. E gli operatori turistici cusiani esprimo forte preoccupazione per le conseguenze che questa chiusura potrebbe causare al settore."Sarebbe un danno notevole per noi- le parole di Oreste Primatesta, rappresentante degli albergatori del lago d'Orta- e dunque che sia chiaro a tutti che questa tempistica va necessariamente accorciata. Va bene la burocrazia, va bene la sicurezza, ma mi rifiuto di credere che l'iter debba essere di quasi due anni. Si rischia di mettere in ginocchio il nostro settore, perchè quella galleria a livello di circolazione è fondamentale. Esprimiamo dunque tutta la nostra contrarietà rispetto al cronoprogramma annunciato: siamo anche pronti ad andare a protestare a Torino per far sentire la nostra voce-conclude Primatesta".

 

Ricerca in corso...