Omegna, questione derivati: il Comune potrebbe ricorrere al trubunale ordinario

omegna -

OMEGNA -  Venerdì potrebbe essere il D-Day per la questione derivati ad Omegna. Dopo l'incontro di ieri a Torino con l'avvocato Scaparone, il sindaco Paolo Marchioni relazionerà i colleghi di giunta e dovrebbe essere presa la decisione definitiva in merito alla strada da intraprendere. C'è la sensazione che il comune possa rivolgersi al Tribunale Ordinario (Verbania, Torino o Milano) essendoci  elementi sufficienti per dedurre la nullità del contratto dei derivati con Unicredit. Ricordiamo che il debito compreso di interessi e rate non pagate ammonta a circa 1,8 milioni di euro e che le altre due soluzioni che saranno vagliate sono o la transazione con Unicredit o   un prolungamento del contratto a recupero delle quote non versate con rateizzazione del debito ventennale.
 

Daniele Piovera
Ricerca in corso...