Omegna, insulti e minacce all'ex candidata sindaco Mimma Moscatiello

omegna -

Ancora una volta Facebook diventa teatro di insulti di natura politica, nati dalla contrapposizione sempre più evidente e preoccupante tra salviniani ed anti salviniani. La condivisione di un post da parte del sindaco di Omegna Paolo Marchioni sulla bacheca di Mimma Moscatiello, candidata a sindaco della sinistra nel 2017 ed ora esponente di Potere al Popolo, ha dato il 'la', ad una serie di commenti inqualificabili ed offensivi nei confronti della stessa Moscatiello da parte di un utente, molto conosciuto in città e da sempre legato alla destra. "Come donna sono offesa, indignata e preoccupata- le parole della diretta interessata, che dato mandato al suo legale di procedere per vie legali". A difesa e sostegno della Moscatiello sono arrivati i comunicati di Sinistra Comune e dell'Anpi. "Esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà a Mimma Moscatiello, membro del direttivo della sezione e coordinatrice per la zona del Cusio di Emergency a seguito degli odiosi ed inqualificabili insulti e delle gravissime ed inaccettabili minacce di cui è stata oggetto nei giorni scorsi. Non possiamo che sottolineare ancora una volta la nostra dura, preoccupata e sdegnata condanna per il clima di intolleranza, provocazione e razzismo che irresponsabilmente viene fomentato nel Paese, a livello nazionale e locale, da ambienti ed esponenti della destra anti democratica e che può costituire il terreno anche per fatti delittuosi e spregevoli come nel caso denunciato. Facciamo appello a tutti i nostri iscritti ed a tutti i cittadini per una ferma vigilanza e mobilitazione in difesa dei valori dell'anti fascimo"- concludono dall'Anpi.

 

Ricerca in corso...