Borghi: "L'Università del Piemonte orientale sarà ancor più protagonista"

DOMODOSSOLA -

L'on. Enrico Borghi, deputato uscente del Partito Democratico e candidato nella lista del Pd nel collegio proporzionale Novara-Vercelli-Biella-Verbania, ha partecipato a Vercellli all'inaugurazione dell'anno accademico 2017/2018 dell'Università del Piemonte Orientale. "I primi 20 anni di vita dell'Università del Piemonte Orientale - spiega l'on. Borghi - rappresentano anzitutto una scommessa vinta, per un ateneo nato con la scommessa della tripolarità di sedi tra Novara, Vercelli ed Alessandria e sorto come riferimento di un territorio vastissimo che va dal confine con la Svizzera a quello con la Liguria, compresso tra Milano e Torino sotto il profilo accademico. Sono stati venti anni di crescita, il cui merito va a chi in questi anni si è sforzato di contribuire a questa positiva riuscita a vari livelli. Ora si apre la stagione della maturità, nella quale l'ateneo potrà ulteriormente riferirsi al territorio di propria pertinenza - molto importante in questo senso il riferimento fatto oggi dal rettore Emanuel al ruolo del Verbano Cusio Ossola nel quale della Strategia Nazionale Aree Interne - e proseguire nella fase di rafforzamento. Vanno in questa direzione le importanti notizie che oggi la ministra Valeria Fedeli ha comunicato, che consentiranno all'UPO di essere ancora più protagonista. Come Pd continueremo il nostro lavoro di ausilio e supporto di questa importante istituzione, già svolto in questa legislatura con risultati tangibili".

Redazione Online
Ricerca in corso...