Mirella Cristina (F.I) : "Un urologo all'assessorato alla Cultura, per l'amministrazione le competenze non contano"

Verbania -

VERBANIA - Particolarmente critica la reazione della capogruppo di Forza Italia a Verbania Mirella Cristina, sulla nomina del nuovo assessore Danilo Minocci a Sanità (ovvero ospedale, farmacia e casa della salute),Istruzione e Cultura. Ed è proprio questa delega che Cristina commenta negativamente, oltre al consiglio degli esperti che si occuperà di affiancare il sindaco neòòa faccende turistiche: "Questa amministrazione comunale continua a sorprendere per la scelta dei suoi componenti. L'ultima è la nomina di un ex primario ad assessore alla cultura: nessuno mette in dubbio la dignità della persona e la sua (ancorché da verificare) buona volontà, ma in settori che si vorrebbero determinanti per lo sviluppo della città anche il curriculum dovrebbe contare. In questo caso invece il curriculum recita due mesi di consigliere del Museo del cappello di Ghiffa, e basta: non proprio un'esperienza di primo piano, con tutto il rispetto. In sostituzione tra l'altro di Monica Abbiati, fatta fuggire da Verbania e tornata al suo lavoro nel settore Cultura del Comune di Milano, che come curriculum è forse qualcosa in più. Dalla cultura al turismo, col nuovo "consiglio degli esperti" formato da un assicuratore e un vigile del fuoco. Evidentemente il sindaco per le sue nomine giudica determinanti altri criteri rispetto alle competenze dirette in materia. E ci piacerebbe sapere quali sono".

 

Redazione On Line
Ricerca in corso...