Mergozzo, chiede un passaggio e sottrae il portafoglio: rintracciato e fermato dalla squadra mobile

Mergozzo -

Ha da poco raggiunto la maggiore età, il ragazzo deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato p.e.p. dall'art 624 cp dal personale della Squadra Mobile. T.A. originario del novarese ma residente in questa provincia, è stato riconosciuto dalla vittima alla quale aveva, con abilità, sottratto il portafogli contenente documenti,carte di credito ed una discreta somma in denaro contante. L'ignara vittima era stata avvicinata dal soggetto mentre era intenta a rifornire la propria auto in un' area di servizio di Mergozzo allorquando un ragazzo con modi gentili l'aveva convinta a concedergli un passaggio fino a Gravellona Toce. La donna, a tal fine, riponeva la propria borsetta sul sedile posteriore per permettere al passeggero di accomodarsi. Giunto in prossimità dell'area commerciale il giovane autostoppista chiedeva di scendere dal veicolo e si allontanava a piedi.  Dopo essere rincasata ed essersi accorta che durante il tragitto era stata derubata del proprio portafogli, la parte lesa ritornava presso il distributore pensando ad una dimenticanza e da qui, constatato il furto, allertava il numero di emergenza. L'acquisizione e l'analisi dei filmati delle telecamere presenti presso l'area di servizio nonché i servizi di appostamento approntati dal personale della Squadra Mobile, permettevano alcuni giorni più tardi di individuare un giovane corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima ed intravisto nelle immagini. Il soggetto, appiedato e privo di documenti, veniva accompagnato presso gli uffici della Questura per il fotosegnalamento ed, in seguito, veniva riconosciuto dalla vittima.

Ricerca in corso...