L’Accademia dei Folli e Architorti a Meina per uno spettacolo sull'idea universale di Resistenza

Meina -

L’Accademia dei Folli e Architorti insieme con Stop! Musicheresistenti
Sabato 27 aprile nel Borgo di Silvera (Meina)

In occasione della Festa della Liberazione l’Accademia dei Folli propone Stop! Musicheresistenti, spettacolo nato dalla nuova e importante collaborazione con Architorti. L’appuntamento è sabato 27 aprile, alle 21, presso il suggestivo Borgo di Silvera (Meina).

Stop! Musicheresistenti è un percorso musicale, teatrale ed emotivo che tocca aree e periodi storici differenti, tutti riconducibili a un’idea universale di Resistenza. Musica e teatro dialogano grazie ai nuovi e imprevedibili arrangiamenti per archi di brani celebri e meno celebri e alla drammaturgia, appositamente scritta da Emiliano Poddi (scrittore e docente presso la Scuola Holden). Uno spettacolo popolare di forte impatto e di grande valore sociale che corre sul filo conduttore della Resistenza: dalla lotta italiana al nazi-fascismo, al Chile di Pinochet, dal Sudafrica dell'Apartheid agli afroamericani in catene nei campi di cotone. Empatia è la parola chiave del progetto sonoro che accompagna le melodie e i testi selezionati per lo spettacolo. La scelta di proporre melodie che tutti conoscono, facendole rivivere grazie a una diversa chiave di lettura, conduce l’ascoltatore a una condivisione emozionale e una comune idea di pace.

STOP! MUSICHERESISTENTI
27 aprile ore 21
Borgo di Silvera, Meina

Biglietti acquistabili
online  su www.ticket.it  (13€) o sul luogo dell'evento  (15€)

Accademia dei Folli e Architorti

con
Carlo Roncaglia | Giovanna Rossi | Enrico Dusio

e con
Marco “Benz” Gentile primo violino | Federica Biribicchi secondo violino | Elena Saccomandi viola
Marco Robino violoncello | Enrico De Lotto contrabbasso

arrangiamenti originali e trascrizioni Marco Robino, Enrico De Lotto
testo Emiliano Poddi
luci e fonica Fabio Bonfanti
regia Carlo Roncaglia

C.S.
Ricerca in corso...