La nuova vita delle piscine di Suna

Verbania -

VERBANIA – Non soltanto le piscine, la cucina, il bar e il dehor all’esterno rimesso a nuovo ma anche la spiaggia, con accesso separato, libera. Questa una delle novità di Suna Beach, le piscine rimesse a nuovo in gestione fino al 2031 alla cooperativa Versoprobo di Vercelli. “Si libereranno, così, nuovi spazi per i più giovani, costretti fino ad oggi alla coabitazione forzata con i bagnanti più adulti della contigua spiaggia del lido”, ha detto il sindaco Silvia Marchionini all’informale inaugurazione di ieri pomeriggio. Marchionini è tornata anche sulle riaffioranti polemiche che già si stanno manifestando all’arrivo del primo caldo sulle emissioni musicali sonore che animano le serate della “movida”. “Lo dico fin d’ora, pur comprendendo le esigenze di chi si lamenta per l’eccessivo rumore, non farò nulla per impedirlo””, ha sottolineato strappando un applauso alla piccola folla presente all’inaugurazione”. “Anche il prezzo d’ingresso alle piscine è competitivo ((5 euro, ndr). Che dire d’altro? Da tre anni stavamo lavorando ad una soluzione per la gestione di un impianto che avevamo ereditato. Oggi (ieri, ndr) posso dire che la soluzione trovata ci soddisfa pienamente”, ha commentato il sindaco.
Oggi, per noi, inizia una scommessa nuova – è intervenuto Islao Patriarca, presidente di Versoprobo -. Abbiamo sistemato le piscine, gli spogliatoi, rinnovato completamente l’area ristorante. Abbiamo sistemato la spiaggia con accesso libero. Presto avremo un campo di beach volley”. Patriarca ha anche accennato alla cooperativa: “Diamo lavoro a 220 persone, tutti giovani tra i 24 e i 28 anni. Nel VCO siamo presenti qui e a Vogogna, con un centro di accoglienza Sprar (per i rifugiati che hanno ottenuto il diritto d’asilo, ndr). Ci siamo e intendiamo rimanerci”.

(Foto via FB/Laura Ghidini)

Redazione On Line
Ricerca in corso...