Investimenti manifatturiero: mancanza di risorse finanziarie frena l’innovazione. Nel Vco ridotto ricorso agli incentivi

VCO -

Quasi la metà delle imprese del comparto manifatturiero nel VCOdichiarano di aver effettuato investimenti nel 2018 e circa 3 su 10 hanno introdotto innovazioni in azienda. Questi risultati si confermano più critici rispetto all’andamento regionale, dove le imprese che hanno investito sono il 57% (a fronte del 44% del VCO) e quasi la metà ha introdotto innovazioni. Per il 2019 si punterà – come sempre - sull’acquisto di nuovi macchinari. Si segnala però un buon 20% delle imprese manifatturiere intervistate che punterà su ricerca&sviluppo.

È quanto emerge dall’indagine congiunturale delle industrie manifatturiere, realizzata dalla Camera di commercio del VCO in collaborazione con Unioncamere Piemonte.

Macchinari e attrezzature (89%),elaboratori e sistemi elettronici (29%),ricerca e sviluppo (8,6%) e fabbricati (8,2%): questi gli investimenti effettuati dalle imprese del VCO nel 2018. Anche a livello regionale predominano gli investimenti per macchinari e attrezzature (73%),al secondo posto si posizionano gli investimenti per elaboratori e sistemi elettronici (34%),al terzo posto quelli per ricerca e sviluppo (16%).

Per quanto riguarda i valori degli investimenti effettuati dalle imprese manifatturiere del VCO: il 36% delle imprese ha investito meno di 25.000 euro; il 30% tra 25-100 mila euro; il 25% tra 100-250 mila euro, quasi il 3% sopra i 500 mila euro, risultato inferiore alla media regionale ma in aumento rispetto all’anno precedente. In Piemonte poco meno del 7% delle imprese ha investito più di 500mila euro: svettano Torino e Novara che hanno una media del 12% e 10% delle imprese che fanno investimenti oltre il mezzo milione.

A livello regionale sono le imprese sopra i 250 addetti quelle che investono le cifre più elevate.

Guardando all’innovazione, circa l’11% delle imprese provinciali ha apportato innovazioni di processo e di prodotto (10,7%) mentre il 13% ha attuato investimenti in innovazioni organizzative. Oltre il 72% degli imprenditori non ha introdotto innovazioni (56% la media regionale). La mancanza di risorse finanziarie è tra i fattori che hanno limitato l’introduzione di innovazione nel triennio 2016-2018, nel VCO e a livello regionale. Da rilevare come oltre 4 imprese su 10 non segnali particolare limitazioni o impedimenti al “fare investimenti”.

Credito bancario (60%) e autofinanziamento (poco meno del 30%) risultano i canali di finanziamento maggiormente utilizzati dalle imprese locali nel 2018. La richiesta di credito bancario da parte delle nostre imprese risulta, anche quest’anno, più elevata rispetto a quella delle altre province piemontesi (38% la media regionale). Si conferma come le imprese del VCO non si servano o abbiano difficoltà ad accedere al credito agevolato, utilizzato da circa il 3,5% delle imprese provinciali a fronte di una media regionale pari al 5,6%.

A livello di incentivi statali, circa 3 imprese su 10 non hanno fatto ricorso ad incentivi statali. Il super ammortamento risulta l’incentivo più utilizzato anche nel 2018 ed è stato utilizzato da circa la metà delle imprese manifatturiere del VCO. Il super ammortamento si confermerebbe anche nel 2019 l’incentivo più richiesto (circa il 55% delle imprese oggetto di questa analisi).

 

 

 

 

 

Ricerca in corso...