Incendi boschivi, la Regione rinnova le convenzioni con Carabinieri forestali e Vigili del Fuoco

Torino -

La Giunta regionale  ha predisposto le convenzioni con i Carabinieri e con i Vigili del Fuoco, che dal primo gennaio sono subentrati al Corpo Forestale dello Stato, per la lotta agli incendi boschivi: si tratta di un totale di 400mila euro annui dal 2017, 200mila per ciascuno dei due corpi.

I pompieri si occuperanno dello spegnimento, mentre i Carabinieri forestali provvederanno alla perimetrazione dell’area interessata dall’incendio. Questo è quanto emerso nell’illustrazione dell’assessore all’Ambiente e foreste, Alberto Valmaggia, nel corso della seduta della prima Commissione, presidente Vittorio Barazzotto, dell’11 settembre, dedicata all’esame dell’Assestamento al bilancio di previsione finanziario 2017-2019.

Tra 2016 e 2017 nel VCO gli incendi hanno interessato circa 900 ettari di bosco e sottobosco. Malesco nel febbraio 2016 (224,46 ettari); Santa Maria Maggiore nel dicembre 2016 (214,47 ettari); Val Cannobina nell’aprile del 2017 (400 ettari) i roghi più imponenti.

Redazione On Line
Ricerca in corso...