Gravellona, mezza maratona addio? Morandi lascia qualche speranza

GRAVELLONA -

Qualche dubbio c'era, ora è una certezza. Non ci sarà più, il prossimo settembre, la Mezza Maratona del Vco, organizzata ininterrottamente da 23 anni dall'Asd Gravellona Vco:  una decisione lungamente meditata e sofferta da parte del consiglio direttivo della società tocense. "I motivi che ci hanno indotto a questa decisione vanno ricercati nella sempre maggior difficoltà nell’allestire una manifestazione di livello qualitativo, così come ci è sempre stato riconosciuto dalle migliaia di podisti che vi hanno partecipato in questi 23 anniQuando siamo partiti con la prima edizione nel 1996 - spiega il portavoce Vanni Besuttieravamo un nutrito gruppo di persone relativamente giovani, capeggiate dal nostro Presidente storicoGiancarlo Ferrario, animate dall’entusiasmo di portare a Gravellona Toce una manifestazione sportiva simile alle tante a cui partecipavamo in tutta Italia.Quello che abbiamo creato -aggiunge Besutti- è stato fatto solo per pura passione dell’atletica e nient’altro, ma oggi ci troviamo tutti con 23 anni in più e, i maggiori adempimenti burocratici a cui le manifestazioni sportive sono sottoposte in materia di sicurezza e piano sanitario, ci portano via molte energie.Per progredire ulteriormente e sostenere i sempre maggiori costi che comporta una Mezzamaratona avremmo bisogno di nuove idee accattivanti verso i podisti, ricercare nuovi sponsor, fondamentale per mantenere l’attuale standard qualitativo e una promozione della manifestazione più capillare tramite i nuovi mezzi di comunicazione. Per fare questo occorrerebbe gente nuova e giovane, maggiormente predisposta alle novità e alle richieste che vengono dal mondo del podismo. Ecco, in questo abbiamo forse mancato. Non abbiamo saputo coinvolgere gli appassionati che potenzialmente avrebbero potuto o potrebbero darci una mano per proseguire. Un appunto però vogliamo farlo anche alla Fidal. Con le nuove norme in materia di partecipazione, le gare di questo tipo, sotto l’egida della federazione, sono fortemente penalizzate rispetto a quelle promosse dagli EPS e ai Trail, in quanto per queste ultime basta il certificato medico agonistico, mentre per la Fidal occorre essere tesserati a qualche federazione o ente e non si può neppure fare in contemporanea la non agonistica per chi vuole solamente correre per il piacere di farlo. Ringraziamo le Amministrazioni comunali di Gravellona Toce che si sono succedute e che in questi 23 anni ci hanno sempre supportato, così come ringraziamo i comuni di Baveno, Verbania, Mergozzo e Ornavasso per averci consentito il transito nel loro territorio -conclude Besutti”.

Ma è davvero la parola fine? "Come amministrazione -spiega il sindaco Gianni Morandi- cercheremo di far tornare l'Asd Gravellona Vco sui suoi passi: convocheremo un incontro e ribadiremo che da parte nostra c'è la volontà di non perdere una manifestazione che da 23 anni dà lustro e visibilità al nostro comune.  Abbiamo suggerito di chiedere un sostegno al Csi e speriamo che si possa trovare una soluzione".

Ricerca in corso...