Ghiffa, proseguono in acqua i lavori del nuovo scolmatore

L'intervento risolverà il problema degli allagamenti nel caso di forti piogge

Ghiffa -

GHIFFA - Dopo le opere a terra, realizzate nei mesi scorsi, proseguono sott'acqua i lavori per la realizzazione del tubo scolmatore che risolverà i problemi legati agli allagamenti nei momenti di pioggia estrema. In questi giorni si lavora alla posa di un tubo sul fondale, che porterà le acque piovane al largo.

Non è stato un problema di questa stagione, ma si sa che con i cambiamenti climatici in atto, “bombe d’acqua” e “temporali tropicali” sono destinati a diventare frequenti. Realizzati da Acqua Novara VCO, con fondi dell’ATO richiesti dall’Unione dei Comuni del Lago Maggiore (circa 250 mila euro),i lavori vanno a realizzare un condotto scolmatore che, in caso di piena, non porterà più le acque bianche nel collettore consortile che corre lungo la statale 34, dove ogni volta si rischiano “esplosioni” dei tombini e allagamenti, ma porterà lo scarico direttamente nel fondo del lago attraverso un tubo subacqueo. Come spiegato nei mesi passati dal sindaco di Ghiffa, Matteo Lanino, il fatto che il tubo convogli l’acqua piovana ad una certa profondità, non creerà inquinamento ma migliorerà la qualità delle acque del lago.

 

Ricerca in corso...