Frana Cannobina: Reschigna conferma, la Regione anticiperà i fondi necessari

"Siamo concretamente vicini alle esigenze del VCO", il vicepresidente replica alle critiche

La Regione Piemonte è d’accordo ad anticipare i fondi necessari per ripristinare la viabilità e la sicurezza nella Valle Cannobina. “La richiesta avanzata dal presidente della provincia del VCO di anticipare le risorse, attingendo dai fondi sulla viabilità previsti dal FSC a partire dal 2018, può essere accolta”, spiega il vicepresidente Aldo Reschigna.I fondi FSC mettono a disposizione per la viabilità piemontese 45 milioni. Di questi siamo pronti a considerare una anticipazione sulla quota parte destinata al VCO, in modo da far fronte celermente ai lavori necessari dopo la recente frana nella Valle Cannobina. Perché questa disponibilità trovi concretezza è necessaria una modifica di bilancio che troverà spazio nell’assestamento, che prevediamo di approvare entro la prima decade di novembre”.

"Di fronte poi ai tempi non brevissimi con cui si sta procedendo all’intesa per il passaggio delle strade provinciali dalle province piemontesi all’Anas”, aggiunge Reschigna, “La Regione Piemonte ha deciso di anticiparne la parte che riguarda le province del VCO e di Novara. Questo avrà sicuramente un effetto positivo sulla viabilità delle due province”.

Rammarico poi viene espresso dal vicepresidente su alcune affermazioni da parte di esponenti locali del VCO che accusano di essere stati lasciati da soli di fronte alle emergenze: Mi sembrano critiche ingenerose dopo quello che è stato fatto”, commenta Reschigna. “Voglio ricordare il pronto intervento sul piano economico per quanto riguarda il ripristino della frana di Cannero. Anche per Cannobio la Regione ha stipulato un accordo di programma con il Comune, in cui il peso finanziario maggiore è stato assunto dalla Regione stessa, ricordo poi l’intervento l’anno scorso sulla frana di Falmenta. Senza considerare la vicinanza concreta, personale, concretizzatasi in ogni occasione di emergenza. L’ultima, nel caso di Falmenta, con la mia presenza già sabato mattina sul luogo della frana e con la soluzione trovata in soli tre giorni. Mi sembra la dimostrazione della vicinanza mia personale e della Regione Piemonte al VCO e alle sue emergenze”. (C.S)

Redazione On Line
Ricerca in corso...