Forzano i sigilli dei contatori e utilizzano il gas. A Stresa denunciate 15 persone

Danno da oltre 200mila euro

stresa -

Nei giorni scorsi, a Stresa, i militari della locale stazione, a conclusione di attività d’indagine, denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica, 15 cittadini italiani e stranieri per furto aggravato continuato e violazione di sigilli. Accertamenti esperiti dai militari stresiani unitamente a personale della società “Italgas Reti S.p.a.”, che gestisce l’erogazione di gas metano per usi civili, permettevano di individuare i rei che, dal 2016 ad oggi, dopo aver violato i sigilli posti dall’ente erogatore, si appropriavano indebitamente del combustibile per l’utilizzo nelle rispettive abitazioni, traendone un ingiusto profitto il cui danno è al momento stimato in circa 200.000 metri cubi di gas metano per un danno economico di oltre 200.000 euro.

Redazione On Line
Ricerca in corso...