Dal Missisipi al lago Maggiore: Jazz Ascona torna da giovedì

Otto top band in arrivo da New Orleans. Fra i nomi più attesi Jon Cleary, Glen David Andrews, Opé Smith, Nina Attal e Paolo Belli

ASCONA - JazzAscona batte alle porte e vigoroso sul festival soffia il vento di un rinnovo generazionale. Nel cartellone della 33. edizione, in programma dal 22 giugno al 1. luglio, spicca la presenza di otto top band da New Orleans e di molti giovani musicisti. Fra i nomi più attesi Jon Cleary, Glen David Andrews, Opé Smith, Nina Attal e il popolare showman Paolo Belli che terrà un unico concerto il 28 giugno. Nella line up del festival anche i locarnesi Sinplus. Oltre 160 concerti in dieci giorni. Sostanzialmente invariata la formula della rassegna, che punta sulla magia del lungolago per aggregare un ampio pubblico con un intrattenimento musicale diversificato. Anche quest’anno gratuite la metà delle dieci serate. Cucina creola e cajun nel nuovo Villaggio New Orleans e oltre 50 ore di diretta su RSI Rete Uno

 

L’essenziale in breve

33° JazzAscona: una quarantina di band si esibiranno da giovedì 22 giugno a sabato 1. luglio sulle rive del Lago Maggiore. Il programma allestito dal direttore artistico Nicolas Gilliet punta all’intrattenimento di un ampio pubblico e mira a presentare le molte sfaccettature della vitalissima scena musicale della nuova New Orleans post-Katrina.

 

Dalla Metropoli sul Mississippi sono attesi il Premio Grammy Jon Cleary, che il 30 giugno ritirerà l’Ascona Jazz Award 2017,  il trombonista Glen David Andrews, otto  top band in esclusiva svizzera e soprattutto tanti musicisti giovani che porteranno per dieci giorni lo spirito festoso della Città del delta sul lungolago asconese.

 

Come sottolinea il presidente della rassegna, Guido Casparis, il  festival vuole crescere ampliando sempre più lo spettro musicale delle sue proposte.  Fra concerti jazz, blues, gospel e gipsy, il variegato cartellone presenterà  molte incursioni in generi come l’R&B, il funk e persino il pop rock. Spicca in questo senso la presenza  in cartellone del gruppo rock locarnese Sinplus, che terrà un concerto speciale il 28 giugno su invito di Ascona-Locarno Turismo. Il gruppo è testimonial di Ascona-Locarno Turismo.

 

Oltre alle band di New Orleans, fra gli headliner di JazzAscona 17 sono da citare il cantante soul Opé Smith, che inaugurerà il festival giovedì 22 giugno,  la reginetta del soul-funk francese Nina Attal, il popolare showman italiano Paolo Belli (di scena il 28 giugno) e la vincitrice del premio della critica a Sanremo 2015  Serena Brancale, che promette di essere una delle migliori scoperte di questa edizione.

 

Lo Swiss Jazz Award premierà quest’anno (il 25 giugno) un’autentica leggenda del jazz elvetico, Bruno Spoerri e tributerà vari omaggi a Fats Waller, Louis Prima ed Ella Fitzgerald,  di cui ricorre il Centenario della nascita. Pure in programma un concerto gospel di beneficenza (il 29 giugno) per sostenere la cantante di New Orleans Lillian Boutté, colpita dall’Alzheimer.

 

Diversi anche i gruppi della Svizzera italiana: oltre ai Sinplus, ci saranno fra gli altri i Re:funk con il loro omaggio a James Brown, Charlie Roe e il tastierista Frank Salis, che si esibirà (il 1 luglio) in un concerto speciale con diversi musicisti di New Orleans.

Il festival ha in serbo più di 160 concerti, distribuiti su quattro palchi principali e diversi stage secondari,  oltre a quotidiane jam session dalle 23 in poi alla Cambüsa,  parate di brassband e vari eventi speciali come la Kids Pardy Parade o l’ Eden Roc(k)s Jazz Party, che si tiene nel famoso 5 stelle asconese.

 

Grazie anche al sostegno delle autorità di New Orleans e alla presenza dello chef stellato Brian Landry, la cucina creola e cajun sarà di nuovo agli onori nel nuovo Villaggio

New Orleans che sorgerà in piazzale Torre. Diversi ristoranti del lungolago offriranno pure una carta con specialità della Louisiana.

 

A livello di informazioni pratiche da segnalare che l’entrata al festival è gratuita giovedì, domenica, lunedì e martedì; a pagamento (20 franchi) mercoledì 28 giugno e nel fine settimana (venerdì e sabato). Per gli automobilisti sarà predisposta anche quest’anno una comodissima navetta gratuita fra le 18.15 e le 01.15 da e per l’ex aerodromo di Ascona, dove saranno disponibili 700 posti auto. Per chi al festival ci va in bus segnaliamo una corsa speciale supplementare alle 00.28 da Ascona-Posta verso Locarno e Tenero campeggi.

 

Il programma musicale

Allestito da Nicolas Gilliet , il programma di JazzAscona 2017  propone sulla falsariga degli anni passati una bella panoramica sulla musica che si fa oggi a New Orleans e sugli stili storici della musica afroamericana. D’intesa con il presidente  Guido Casparis e gli organizzatori, la volontà dei produttori del festival – l’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli – è anche di far crescere il festival ampliando lo spettro musicale della rassegna e puntando al coinvolgimento di un pubblico di non soli appassionati .

JazzAscona proporrà quindi quest’anno da giovedì 22 giugno a sabato 1 lugliouna quarantina di gruppi e oltre 160 concerti in 10 giorni, distribuiti su quattro palchi principali e diversi  stage secondari.


I giovani di New Orleans e il Premio Grammy Jon Cleary

Nutrita e qualificata si annuncia la delegazione di musicisti provenienti dalla Louisiana, grazie anche al rinnovato sostegno dato alla manifestazione per i prossimi tre anni dalle autorità di New Orleans.  

La selezione comprende artisti e gruppi di punta, a cominciare dal cantante e pianista Jon Cleary. Il vincitore del Grammy 2016 nella categoria “Best Regional Roots Music Album” terrà due concerti molto attesi venerdì 30 giugno e sabato 1. luglio e sarà ad Ascona a ritirare il premio alla carriera del festival, l’Ascona Jazz Award 2017.

Altre popolari band dalla Crescent City includono formazioni  che saranno ad Ascona in esclusiva europea r che nella loro diversità rendono conto della straordinaria vivacità dell’odierna scena musicale di New Orleans. Moltissimi i giovani musicisti presenti.

Si spazierà dal genere brass funk dei Soul Brass Band (22.6-1.7),al dirompente R&B funk di Glen David Andrews & Twogether (22.6-1.7);  dal new traditional dei vincitori del premio del pubblico 2016, i New Orleans Jazz Vipers (23.6-1.7) a quello dei  New Orleans Swamp Donkeys Jass Band,  (22.6-1.7); dal jazz intimo e contemporaneo del Masakowski Family Trio (27.6–1.7),al buon vecchio New Orleans Jazz di Topsy Chapman & Palm Court Cafe Jazz All Stars (27.6– 1.7).
 

I 100 anni di Ella Fitzgerald e altri tributi
Diversi i tributi che il festival riserverà a grandi artisti del passato. Il centenario della nascita di Ella Fitzgerald sarà in particolare celebrato da Players Ella & Louie Tribute (25.6-1.7),una formazione di New Orleans entrata nelle selezioni per i Grammy di quest’anno. Altri omaggi a giganti della musica sono quelli dei francesi Louis Prima Forever  (28.6-1.7) e degli italiani Fatsology Sextet, con il grande Gianni Cazzola alla batteria, che celebreranno il genio di Fats Waller (27.6).

 

Opé e Nina: la Francia apre e chiude a ritmo soul funk

Fra gli headliner di Ascona ‘17 spiccano due giovani artisti francesi di grande talento. Cantante soul emergente che ha ottenuto l’anno scorso un grande successo, Opé Smith infiammerà il pubblico del primo week-end (22-24.6),  mentre l’affermata cantante e chitarrista blues-R&B-funk Nina Attal sarà attesissima protagonista del venerdì e del sabato conclusivi (30.6 – 1.7).

 

Lo show di Paolo Belli il 28 giugno ma occhio pure a Serena Brancale

La produzione italiana sarà come sempre ben rappresentata ad Ascona. Artista particolarmente efficace  dal vivo e la cui musica si muove fra swing travolgente e sonorità latin e pop, il popolare cantante Paolo Belli si esibirà con la sua orchestra mercoledì 28 giugno. Il suo sarà un concerto unico molto atteso. Resterà invece ad Ascona due  giorni (23 e 24.6) l’eclettica cantante e multistrumentista Serena Brancale. Già vincitrice del premio della critica a Sanremo 2015,  l’artista si presenterà con “Soulenco”, un progetto di grande interesse che abbatte la barriera dei generi mescolando sonorità mediterranee, messicane e jazz.                                                    

 

Un concerto gospel per sostenere la Regina di Ascona

Il festival non poteva restare insensibile alla sorte che il destino ha riservato alla “regina di Ascona”, la 67enne cantante di New Orleans,  Lillian Boutté. Lillian soffre di una forma acuta di Alzheimer e deve essere costantemente seguita. Ad Ascona dal 27 giugno al 1. luglio, la nipote Tanya Boutté e numerosi amici musicisti di Lillian daranno vita fra l’altro a un concerto gospel di beneficienza alla chiesa del Papio il 29 giugno. Per raccogliere fondi  destinati alle cure di cui Lillian ha bisogno sarà posto in vendita anche  “You ‘Ve Gotta Love Lil”, un CD di inediti della cantante  prodotto da Nicolas Gilliet   

 

Swiss Jazz Award alla carriera  a Bruno Spoerri

In attesa di ritornare l’anno prossimo con una formula sostanzialmente rinnovata, i promotori dello Swiss Jazz Award - JazzAscona e Radio Swiss Jazz -  proporranno domenica 25 giugno, una serata speciale con i concerti del vincitore dell’edizione 2016,Patrick Bianco  e del leggendario sassofonista, compositore e bandleader Bruno Spoerri. Una delle figure più importanti del jazz svizzero e della musica elettronica degli ultimi 50 anni, Spoerri sarà premiato con uno Swiss Jazz Award alla carriera.

 

La Svizzera italiana ben presente  la prima volta di Sinplus, Charlie Roe e Re:funk
Diversi anche i gruppi della Svizzera italiana che si esibiranno per la prima volta al festival a dimostrazione della qualità oramai raggiunta dalla scena musicale ticinese.  Oltre al pop di Charlie “Ukelele Song” Roe (24, 28 e 30.6) e al rock dei Sinplus,  che si esibiranno in un concerto unico il 28 giugno su invito dell’OTLMV  (non a caso: la loro ultima hit “Welcome Home” è la colonna sonora della campagna promozionale di Ascona-Locarno Turismo con Christa Rigozzi e Gilbert Gress), sono annunciati i Re:funk con il loro travolgente omaggio a James Brown (23,26,29.6) e il tastierista Frank Salis, che il 1. luglio si esibirà in un concerto speciale con diversi musicisti di New Orleans in cui saranno presentati anche delle nuove compositzioni frutto della collaborazione con il trombonista Michael Watson. Torna inoltre al festival la Sott Burg Jazz Band.

 

Gipsy, blues e altri momenti forti

Ascona ‘17 offrirà ovviamente molti altri momenti forti. La line-up comprende ad esempio artisti blues importanti come Dana Gillespie e Randolph Matthews,  l’acclamata cantante swing australiana Emma Pask (24-28.6),la rivelazione del gipsy jazz europeo, il chitarrista e cantante Gismo Graf (23-26.6),la più giovane formazione  hot jazz d'Italia, i Chicago Stompers, orchestra vincitrice del premio del pubblico alcuni anni fa (29.6 e 2.7).

Jam alla Cambüsa, Kids parade e mostra fotografica

Oltre alle quotidiane jam session dalle 23 in poi (che quest’anno si terranno alla Cambüsa),  il programma ha in serbo anche parate di brassband ed eventi speciali come la mostra di ritratti fotografici di Massimo Pedrazzini a Casa Serodine (aperta di sera dalle 17 alle 22), la Kids Pardy Parade (domenica 25 sul lungolago dalle 17.15), e il party con cena e musica Eden Roc(k)s Jazz che si tiene il 23 giugno nel leggendario 5 stelle asconese.

 

Le delizie della cucina creola e cajun al nuovo Villaggio New Orleans
Grazie anche al sostegno delle autorità di New Orleans e alla presenza dello chef stellato Brian Landry, la cucina creola e cajun sarà di nuovo agli onori nel nuovo Villaggio New Orleans che sorgerà in piazzale Torre. Qui l’imponente tensostruttura degli anni passati sarà letteralmente dimezzata per lasciar posto a stand, bar e punti di ristoro con l’idea di creare un nuovo spazio più festoso  e conviviale. Diversi ristoranti del lungolago offriranno pure una carta con specialità della Louisiana.

 

Info pratiche
Biglietti
A livello di informazioni pratiche da segnalare che l’entrata al festival è gratuita giovedì, domenica, lunedì e martedì, a pagamento (20 franchi) mercoledì 28 giugno e nel fine settimana (venerdì e sabato).

 

Posteggi, navetta  gratis e bus
Per gli automobilisti sarà predisposta anche quest’anno una comodissima navetta gratuita fra le 18.15 e le 01.15 da e per l’ex aerodromo di Ascona, dove saranno disponibili 700 posti auto. Per chi al festival ci va in bus segnaliamo una corsa speciale supplementare alle 00.28 da Ascona-Posta verso Locarno e Tenero campeggi.
 

 

Programma completo, news e aggiornamenti sul sito ufficiale www.jazzascona.ch

(C.S)

Ricerca in corso...