VERBANIA – Capodanno senza botti in città e in piazza Ranzoni “Soltanto effetti speciali ricavati da giochi di luce”, assicura Giorgio Comoli di E20Vb l’associazione che, anche quest’anno, ha avuto in appalto l’organizzazione del capodanno. “Assegnato con un regolare bando per evitare le polemiche degli ultimi anni”, precisa Silvia Marchionini. Sul divieto di esplodere botti, ha aggiunto il sindaco, “ho emesso come l’anno sorso un’ordinanza in vigore fino a Carnevale, in ottemperanza anche con le raccomandazioni della Prefettura, che la scorsa settimana, aveva invitato i sindaci a vietare i botti anche in chiave prevenzione incendi”. “Lo spettacolo dei Lux Arcana – ha ribadito Comoli – non prevede fuochi d’artificio soltanto suoni e colori affidati ad una ditta specializzata. Proponiamo anche nomi nuovi rispetto alla passata edizione, convinti che solo rinnovando di anno in anno lo spettacolo riusciremo a tenere in piazza il maggior numero di persone possibile”. “Abbiamo deciso di confermare anche quest’anno il capodanno in piazza Ranzoni – ha sottolineato ancora Marchionini – perché da 3 anni, da quando ci siamo insediati, s’è rivelata una scelta vincente. Il capodanno in piazza a Intra e la pista di ghiaccio a Pallanza, anche per diversificare e specializzare i luoghi dell’intrattenimento cittadino. Per creare un’abitudine. Abbiamo la pista di ghiaccio. Abbiamo la pista più grande del Lago Maggiore, cerchiamo di sfruttarla al meglio”. Il Capodanno di Verbania on ice andrà vanti fino alle 3 del mattino.

Piazza Ranzoni, dunque, si “accende” alle 23, con Maurizio D’Ambrosio (Mephisto) e Lele Margot alla consolle. A seguire gli effetti speciali di “Lux Arcana” e, dopo il countdown d’ingresso nel 2017, si ride fino alle 3 con “Siamo tutti un po’ pagliacci”, un coinvolgente mix di musica e intrattenimento con Teddy Romano (Dj di caratura internazionale). Nel corso della serata, spazio alle associazioni e alla solidarietà per le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto.