Cantiere Lidl: irregolarità nello smaltimento rifiuti, sanzioni per 70mila euro. Abbattuta illecitamente una magnolia

Verbania -

VERBANIA – Grane sul cantiere della nuova  Lidl di Pallanza. I carabinieri forestali (ex Corpo forestale dello stato) hanno rilevato pesanti irregolarità nel trasporto dei rifiuti derivanti dalla demolizione, nei mesi passati, dell’ex meublé Villa Lidia. Abbattuto anche un albero di magnolia, il cui mantenimento era stato prescritto dall’agronomo del Comune in fase di rilascio del permesso di costruire. Elevate sanzioni per oltre 70mila euro alle ditte coinvolte nella demolizione e sanzioni alla ditta appaltatrice .
Ma andiamo con ordine. La stazione Forestale di Intra nel corso degli accertamenti finalizzati a verificare il corretto smaltimento dei rifiuti prodotti dal cantiere della nuova Lidl, ha accertato che materiale derivante dalle attività di demolizione venisse in parte smaltito attraverso autocarri privi di autorizzazione al trasporto dei rifiuti ed in relazione ai quali, conseguentemente, non erano state versate le tasse di iscrizione all’Albo dei Gestori Ambientali. I formulari di accompagnamento ai vari carichi venivano appositamente modificati attraverso l’indicazione di targhe non corrispondenti ai mezzi effettivamente impiegati ma relative invece a veicoli regolarmente autorizzati all’attività di trasporto dei rifiuti. Per questo motivo nei confronti dei tre soggetti sottoscrittori dei formulari ossia la ditta che ha effettuato le operazioni di demolizione, l’impresa che ha eseguito il trasporto e l’impianto di destinazione dei rifiuti sono state irrogate sanzioni amministrative per circa 70.000 euro.
I Forestali hanno anche verificato l’andamento dei lavori, constatando l’avvenuto abbattimento di un albero di magnolia che avrebbe dovuto rimanere al suo posto. Per questo illecito sono state irrogate sanzioni nei confronti della ditta esecutrice delle opere, del direttore dei lavori e del committente.
 

Redazione On Line
Ricerca in corso...