Bordata di Pizzi contro Passerini, presidente dell'Ordine dei Medici del Vco

"Valuti con serenità se è il caso che continui a ricoprire il suo ruolo"

DOMODOSSOLA -

L’Ordine dei Medici, forzato dal suo Presidente dott. Daniele Passerini, si è gettato con foga scomposta nella diatriba politica tentando di sostenere il Sindaco del PD Silvia Marchionini.

Ovviamente non tutti i componenti del Direttivo dell’Ordine potevano essere d’accordo con le superficiali affermazioni del dott. Passerini che, impegnatosi nell'altissimo compito sociale di unificare la Provincia, è riuscito solamente nel magro risultato di spaccare in due il suo Direttivo.

Figura imbarazzante dividere la rappresentanza dei medici su un tema che invece avrebbe dovuto unirli con facilità: costruire finalmente un nuovo e moderno ospedale in un'area idonea, dotata di tutti i collegamenti e i servizi necessari, e farlo il più velocemente possibile.

Avremmo avuto bisogno di sentire la voce del dott. Passerini per incalzare la Regione negli ultimi quattro anni, durante i quali non è stato posato neanche un mattone dello stravagante ospedale collinare... ma forse anche lui, come Reschigna e Marchionini, si era perso al buio dei boschi sul cucuzzolo di Ornavasso.

Non sarà certo la votazione di solo cinque medici e l'ormai stucchevole barzelletta dell'ospedale “baricentrico” (“baricentrico” solo sull'asse lacustre a sud della Provincia) a fermare una grande opera attesa da troppo tempo: un'opera che sarà fruibile per tutti i cittadini della Provincia e non solo di una parte, come il dott. Passerini e altri vorrebbero far credere.

E non saranno neanche gli insulti di claque organizzate, né l'impropria strumentalizzazione che alcuni presidenti e direttori hanno fatto delle loro associazioni di categoria senza preoccuparsi delle diversità di pensiero dei loro associati.

Mi permetto di ricordare cortesemente - semmai ce ne fosse bisogno - che gli imprenditori, i commercianti, gli artigiani, i medici, gli infermieri, gli albergatori e i lavoratori tutti vivono anche nelle Valli dell'Ossola e non hanno certo meno diritti di quelli che vivono sui laghi.

Adesso basta con progetti fantasiosi, caroselli politici, pretestuosi referendum e chiacchiere inutili che in tanti anni non hanno portato, lo ripeto, alla posa di un solo mattone: è ora di costruire davvero il nuovo Ospedale.

Forse, considerato il risultato della votazione, sarebbe il caso che il dott. Passerini riflettesse serenamente sull'opportunità di continuare a ricoprire il suo ruolo.

Nel frattempo ho inviato formale richiesta del verbale della seduta dell’Ordine.

 

Lucio Pizzi

Sindaco di Domodossola

C.S.
Ricerca in corso...