TORINO - Ci sarà il “bonus pendolari” per gli utenti della tratta Domodossola-Milano, la Regione valuta infatti l’ipotesi di riconoscere le stesse condizioni praticate da Trenord agli abbonati lombardi. Il “risarcimento” per i disservizi subiti dagli abbonati al servizio ferroviario, non era più stato riconosciuto dalla precedente amministrazione, il suo ripristino era stato però promesso dall'assessore Francesco Balocco. Così ieri, nell'ultima seduta dell'anno, la Giunta, su proposta dello stesso assessore ha approvato una delibera che autorizza l'erogazione all'Agenzia della Mobilità Metropolitana di 700.000 euro per il riconoscimento del "bonus pendolari" e di 350.000 euro per la sperimentazione di nuove tariffe ferroviarie agevolate a favore degli under 26.
La delibera eroga le risorse stanziate in seguito ad un emendamento alla legge di assestamento approvata dal Consiglio Regionale. L'AMP stabilirà nei prossimi giorni le modalità di erogazione del Bonus, concordandole con gli operatori ferroviari e comunicandole agli interessati tramite il sito http://mtm.torino.it, il sito della regione www.regione.piemonte.it e sul sito www.muoversiinpiemonte.it, nonché tramite avvisi affissi nelle stazioni ferroviarie.
Nella stessa delibera vengono assegnate le risorse per "sperimentare" tariffe agevolate per gli abbonamenti annuali e trimestrali Formula per gli under 26. La sperimentazione avrà una dotazione fino a 350.000 euro, per la copertura dei costi generati sul contratto vigente dai minori introiti per il gestore ferroviario e avrà un carattere limitato nel tempo. "L'auspicio - ha commentato l'assessore Balocco - è che la sperimentazione determini un incremento dell'utilizzo da parte dei giovani del treno, tale da compensare i minori ricavi determinati dallo "sconto" e quindi consentire di rendere permanente tale agevolazione".