Appuntamento domani a Baveno con la rassegna "Un paese a sei corde"

BAVENO -

Appuntamento domani, sabato 21 luglio, a Baveno (Chiesa Santi Gervaso e Protaso - Largo Locatelli) alle 21 per il concerto (ingresso gratuito) di Hermanos Trio (Max Puglia, Nico Di Battista, Francesco Cavaliere)

 

I componenti del trio si sono rincontrati dopo aver fatto un percorso musicale molto intenso che vanta numerosi dischi, concerti e collaborazioni (Puglia ha di recente collaborato con Antonella Ruggiero e Di Battista ha alle sue spalle la realizzazione di un pezzo per Mina e una collaborazione con Nino Buonocore).

Insieme hanno realizzato un disco che è una sintesi di suoni di grande efficacia, pieno di virtuosismi e di improvvisazioni come solo il jazz, il linguaggio con cui si esprimono, consente di fare. Il disco ha anche influenze flamenche e latine.

 

Bio artisti

Nico Di Battista

Professionalmente ha iniziato nell'’89 con Nino Buonocore collaborando alla realizzazione di "Scrivimi", all'Lp "Sabato Domenica e Lunedi" e a tre tour nazionali. Nel ‘91 ha realizzato con James Senese, saxofonista napoletano, il disco "Jesciealla", con la collaborazione di Lester Bowie e Don Mojet degli "Art Ensamble of Chicago". Ha partecipato a molte produzioni, tra cui un disco di canzoni Napoletane di Beppe Barra , " Hotel Marè" di Patrizio Trampetti e "Rago.it" di Nino Ragozzini. Nel ’92 ha collaborato con Fred Bongusto alla realizzazione del disco "Ancora Insieme" con la partecipazione del chitarrista Toquinho. Nello stesso anno Mina canta un suo brano ("Amanti") nel disco "Caterpillar". Roberto Murolo nel ‘93 interpreta "Ricordo dolce" un altro brano composto da Nico, edito nel 2002. Da fine ‘93 con Eduardo De Crescenzo realizza tre tour e un disco dal vivo "Live". Nel ’95 ha collaborato con Tullio De Piscopo al disco "Zzacoturtaic", al tour e al disco "Passione Mediterranea". Nel ‘97 ha partecipato al programma "Storie" di Gianni Minà accompagnando Gabriella Ferri. Nel ‘98/’99 ha partecipato a varie trasmissioni televisive (Titanic, Cocco di mamma, Domenica in). Nel 2000 ha partecipato a nuove produzioni tra cui un disco del cantautore Marcello Murro, ha collaborato con Roberto Sironi, un cantautore francese di origini italiane già famoso in Francia. Nel 2001/2002  ha prodotto a New York Arlette Roxburgh, cantante americana official singer dei NETS e DEVIL. Ha collaborato  alla realizzazione della colonna sonora del film: "Francesca e Nunziata" di Lina Wertmuller.  Nel 2003 ha pubblicato il cd The Dream con Rrok Jakaj e Gianluca Fuiano, in seguito è nata un'intesa con il "Grande" SOLOMON BURKE il re del Soul , con tre tour europei nel 2002/03/04.

Nel 2007 escono "Neapolis", cd dedicato alla canzone Napoletana dei primi del novecento, e "Bolkesio  Hotel", con composizioni originali, in stile New jazz.

Nel 2010 svolge un’intensa attività didattica e concertistica, ed esce il cd "Segreti".

 

Max Puglia

Nella musica del compositore e chitarrista Max Puglia le tradizioni esotiche flamenco‐gitane, quelle Medio Orientali, e quelle del folk mediterraneo si intrecciano con trame di Classica, jazz e ritmi latini: musica al tempo stesso sofisticata e accessibile, sensuale, passionale, romantica e inevitabilmente contagiosa.

Ha suonato nei jazz club e studiato con alcuni dei migliori chitarristi del mondo, tra cui Jim Hall, Mick Goodrick e Gerardo Nunez. La musica “appassionata” di Puglia è stata descritta in una serie di CD: in Walking in Vietri (2005) la chitarra infuocata di Puglia e le composizioni sensuali hanno un aroma latino e flamenco; Apasionado (2008) è suonato con i migliori musicisti napoletani, Made In America (2009),è la ripresa Live di una serata al Rosa Rosa Late Jazz Club di Lancaster PA, che ha registrato, mixato e prodotto. Questa performance ha tutti i colori della tavolozza cromatica musicale di Puglia, le composizioni sono intense ed evocative, accompagnate da uno stile lirico che è sicura influenza per aspiranti chitarristi. I virtuosismi appassionati di Puglia, sia come chitarrista che come compositore, offrono agli ascoltatori un suono vibrante e piacevole. L'ultimo lavoro “corale” Insieme (2010) porta il suo flamenco/jazz in nuove direzioni con l'aggiunta di orchestrazioni più complesse e di nuovi strumenti, compreso il quartetto d’archi, e una vasta gamma di vocalist di eccezione. FlamingOut (2010),dalle atmosfere Flamenco/Lounge, ha riscosso un ottimo successo di critica e di pubblico. Latin Attraction/Martiri (2013) raccoglie 8 ballads con ospiti di eccezione come ANTONELLA RUGGIERO e CONSIGLIA LICCIARDI ed un libro di racconti scritto dallo stesso Max in stile PULP e racconta la sua Bagnoli degli anni 80. Numerose sono state le collaborazioni con musicisti di diversa estrazione da Eva Cortes a Consiglia Licciardi, da Nino Buonocore a Fabio Concato. Numerose le piazze ed i siti archeologici che hanno ospitato il suo quartetto (Pino Tafuto, Dario Franco e Savio Arato).

 

Francesco Cavaliere

Chitarrista, compositore e cantante, ha iniziato a suonare la chitarra a 12 anni, dopo aver visto suonare un amico di scuola. Dopo qualche anno è partito per l’Inghilterra dove è rimasto per più di 26 anni, accumulando esperienze artistiche individuali e collaborando con i tanti musicisti incontrati in giro per il mondo. Ha suonato in diversi eventi (1987 Battersea Park Jazz Festival, 1990 Music and Comedy Festival a Edinburo, 1992 Winter Garden Ballroom) e tra le esperienze più importanti della sua carriera è la collaborazione con il leggendario Antonio Forcione col quale ha girato in tour nel 1993. Ha suonato con talenti come Freddy Malfi, attuale batterista di Napoli centrale, Nico Di Battista, amico d’infanzia, chitarrista autore acclamato in Italia e all’estero. Francesco ha partecipato alla creazione di vari progetti musicali, tra cui quello con Joanna Eden, Lee John, cantante del mitico gruppo Inglese “Imagination”. La sua discografia consiste in tre album (Francesco Cavaliere, Sea of Life e A solo Moment). Oggi Francesco suona e insegna chitarra classica, flamenco e latin jazz style privatamente a Bologna.

 

Cosa vedere a Baveno:

- Chiesa dei Santi Gervaso e Protaso e Battistero

- Museo Granum

 

Per ulteriori informazioni: www.unpaeseaseicorde.it

La rassegna Un Paese a Sei Corde viene realizzata con il contributo della Compagnia di San Paolo che sostiene il progetto "Un Paese a Sei Corde Master" realizzato in parternariato con l'Associazione Culturale Il MosaiKo nell’ambito dell’edizione 2018 del bando “Performing Arts"  e con i contributi della Fondazione CRT nell’ambito dell’edizione 2018 del bando "Not&Sipari" e della Fondazione Banca Popolare di Novara.

(C.S.)

Comunicato stampa
Ricerca in corso...