A Casale manca l'acqua, il comunicato dell'amministrazione comunale

Casale Corte Cerro -

A PROPOSITO DI ACQUA

In questi giorni, a proposito della mancanza d’acqua che ha creato innegabili disagi ai casalesi, abbiamo letto diversi commenti, perciò ci sembra opportuno fornire qualche informazione.

  1. Previsioni e comunicazioni

Ad inizio agosto (precisamente il giorno dieci) un’ordinanza del Sindaco invitava i cittadini al risparmio idrico: è una misura necessaria, poiché in estate i consumi crescono (a volte anche non per necessità),ma le precipitazioni diminuiscono; in sostanza la quantità d’acqua che esce dai bacini non è compensata da una analoga portata idrica in ingresso. Quella dell’ordinanza di agosto non è una semplice prassi consuetudinaria, le cui indicazioni sono trascurabili, come qualcuno ha lasciato intendere. È invece un atto urgente tanto quanto le azioni di risparmio idrico che vengono richieste ai cittadini. Infatti, dopo un mese, è stata necessaria una ulteriore ordinanza, diramata anche telefonicamente, ancora più restrittiva. Perché? I bacini sono vuoti o quasi, a causa di una straordinaria siccità.

  1. ENTE GESTORE

L’Amministrazione Comunale emette le ordinanze, ma non è l’ente gestore della rete idrica. Da anni la rete idrica è gestita da Acqua Novara.Vco S.p.A., società pubblica di cui il Comune di Casale Corte Cerro è socio. L’affidamento dell’intero ciclo dell’acqua (il ciclo idrico integrato: dalla captazione delle acque, alla loro distribuzione, alla raccolta e depurazione delle acque reflue) ad un gestore unitario per un ambito territoriale ottimale non è stato una “scelta” sconsiderata dell’Amministrazione, ma un passaggio obbligatorio per legge e senza il quale la situazione sarebbe oggi ancora peggiore. Non è che “ce ne laviamo le mani”, come dice qualcuno, è un dato di fatto. Ed Acque Novara.Vco avvisa dei disservizi tramite il suo sito.

In più occasioni ci siamo resi conto (e non solo negli ultimi mesi) delle difficoltà legate a questa gestione, e più volte abbiamo sollecitato, con diversi canali e modalità, interventi più incisivi e risolutivi, da parte dell’Ente gestore, non solo in merito alla distribuzione dell’acqua. Non siamo rimasti a guardare o a scrivere “post” sui social solo quando l’emergenza rende più evidente il problema.

  1. LA COMUNICAZIONE CON L’ENTE GESTORE

Ricordiamo che l’Ente Gestore può essere contattato con diverse modalità, a seconda delle esigenze, come riportato anche sul sito web www.acquanovaravco.eu.

Per le emergenze si utilizza il numero verde 800.352.500, attivo 24 ore su 24.

Per l’assistenza clienti è disponibile il numero verde 800.194.974, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 17:00.

Ci si può anche rivolgere ai punti di contatto di Gravellona Toce (in via Trattati di Roma, il martedì e il giovedì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00) e di Omegna (in Piazza XXIV Aprile presso i locali della sede municipale, il mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.30) sia personalmente sia via e-mail all’indirizzo info@acquanovaravco.eu

Ricordiamo, in particolare, l’importanza di segnalare in modo tempestivo e preciso i guasti o i disservizi attraverso il numero verde. È questo il principale canale di comunicazione attraverso il quale il gestore può rendersi conto della gravità di un problema, della sua frequenza, ecc.

  1. LA COMUNICAZIONE CON L’AMMINISTRAZIONE

Il nostro territorio è abbastanza esteso ed articolato, non sempre è possibile essere al corrente “in diretta” di un problema o di un disservizio. Molte volte vengono segnalati all'amministrazione sia problemi particolari, molto specifici, sia difficoltà più diffuse e di interesse per l'intera comunità. In questi anni abbiamo incontrato tutti coloro che ci hanno chiesto un appuntamento, risposto alle telefonate o alle mail. Scrivere su social, ad esempio sui gruppi fb che non sono gestiti dall’Amministrazione, non significa comunicare con l’Amministrazione. Perché noi amministriamo nella realtà quotidiana, non nel mondo virtuale.

Le critiche sono utilissime per migliorare ciò che è migliorabile, se fossero accompagnate da proposte concrete sarebbe ancora meglio. Ma la polemica sterile, che a volte rasenta l’offesa personale, non risolve alcun problema. Scrivere che l’Amministrazione “se ne lava le mani” è un’affermazione pesante: il Sindaco e la Giunta sono impegnati quotidianamente a risolvere i problemi dei cittadini, nelle emergenze e nella normalità. Anche in questi giorni e in queste ore. Però siamo umani e non sappiamo come far piovere… E se una volta si diceva: “Piove, governo ladro”, adesso si dice: “Non piove, colpa della sindaca”.

 

L'Amministrazione Comunale di Casale Casale Corte Cerro

Ricerca in corso...