Mare, sole e cultura: dal 3 all’8 luglio torna il PreMeeting di Loano

“Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice” è il tema della terza edizione dell’evento preludio al Meeting di Rimini

Mare, sole e cultura. Dal 3 all’8 luglio Loano ospita “Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”: il PreMeeting della kermesse dedicata all’“amicizia fra i popoli” che dal 1980 Comunione e Liberazione organizza nel mese di agosto a Rimini.

L’evento, promosso e realizzato dall’associazione Cara Beltà, vuole arricchire l’esperienza dell’estate loanese con le voci più significative del panorama culturale, sociale, religioso ed economico, nazionale e non. Un’iniziativa che, forte del successo delle passate edizioni, porta per il terzo anno consecutivo il fenomeno più che trentennale del Meeting di Rimini alla Marina di Loano. Quindi, centinaia di persone provenienti da ogni parte d’Italia che potranno trascorrere le loro vacanze tra sole, spiaggia, relax e anche un po’ di riflessione. Il tutto in una cornice unica qual è quella della Liguria.

IL TEMA

Come spiega Paolo Desalvo, presidente di Cara Beltà, «anche quest’anno il PreMeeting di Loano accoglie la sfida del Meeting di Rimini, quindi il tema scelto de“Le forze che muovono la storia sono le stesse che rendono l’uomo felice”. Un’intuizione per dire che i veri protagonisti della storia non sono tanto le superpotenze con i loro progetti o i potentati finanziari con i loro interessi economici. Perché la scintilla che accende il motore della storia è solo il desiderio del cuore dell’uomo, quindi la ricerca della felicità».

Preludio di quanto si potrà ascoltare nella città romagnola dal 19 al 25 agosto, gli ospiti del PreMeeting di Loano si confronteranno su cosa gli uomini cercano veramente per sé e per gli altri, su quanto la loro ricerca equivalga a un desiderio di felicità che non è mai cambiato nella storia stessa dell’umanità.

IL PROGRAMMA

Il PreMeeting di Loano 2018 alternerà momenti di riflessione a spettacoli ed esibizioni musicali che si svolgeranno in orario serale presso la Marina di Loano.

Il sipario si alzerà martedì 3 luglio alle 21.30 sul molo Francheville con un concerto inaugurale.

I lavori si apriranno ufficialmente mercoledì 4 con il primo incontro presso la Sala Congressi della struttura portuale: partire dalle 21 porteranno i loro saluti Paolo Desalvo (presidente Cara Beltà),Luigi Pignocca (sindaco di Loano),S.E. G. Borghetti (vescovo Albenga-Imperia) e Giovanni Toti (presidente Regione Liguria). Sarà poi la volta della tavola rotonda “Il protagonista della storia è l’uomo che vive”, con relatori Francesco Rutelli (presidente Anica),Giorgio Vittadini (presidente Fondazione Sussidiarietà) e Emilia Guarnieri (presidente Fondazione Meeting di Rimini).

Non lasciate soli i sognatori!” è invece il titolo del secondo incontro che si svolgerà il giorno successivo, giovedì 5, alle 21, con ospite don Marco Pozza (cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova).

Venerdì 6 a portare la propria testimonianza saranno: alle 18Silvio Cattarina (psicologo, direttore della comunità “L’imprevisto”) con la conferenza “Un imprevisto è la sola speranza. Testimonianza dal mondo del disagio giovanile”; e alle 21 Massimo Recalcati (psicanalista e saggista) con “La prigione del sacrificio”.

Sabato 7 la manifestazione vedrà alle 18 Wael Farouq (Università Cattolica di Milano) e Giorgio Paolucci (giornalista Avvenire) dialogare su “Fra Oriente e Occidente. Quello che ha cambiato la storia”; e alle 21 Oscar Giannino (giornalista economico) e Emanuele Forlani (Università di Bologna) parlare di “Non solo numeri. L’economia e i bisogni dell’uomo”.

Gli incontri, che si terranno tutti presso la Sala Congressi della Marina loanese, si concluderanno domenica 8 con Luigi Ballerini (psicanalista e scrittore) che alle 18 discuterà di “Emergenza educativa. Costruire (oppure no) il futuro di un popolo”.

Durante l’intero periodo della manifestazione sarà possibile assistere a concerti aperti al pubblico (dalle 21.30). Ecco il calendario:

Martedì 3 luglio: ore 22 Orto Maccagli Lunfomare – “Crossroad” John Stanson Band

Mercoledì 4 luglio: ore 22 Molo Francheville – “Lasciateci Cantare. Canzoni per ogni tempo” con C. Patori e W. Muto

Giovedì 5 luglio: ore 22 Molo Francheville – “Pezzi celebri” concerto bandistico con Banda Musicale S.M.I Loano

Venerdì 6 luglio : ore 22 Molo Francheville – “Storia del cinema” Trio Ottomillimetri

Sabato 7 luglio: ore 22 Molo Francheville – “International classic rock” Clinton Stree Band

Parallelamente, sempre sul Molo Francheville, si potrà visitare la mostra “La rosa bianca. I sei amici che sfidarono Hitler”.

Il giorno conclusivo, domenica 8, spazio allo sport con Chicchiricchì run”: allenamento di gruppo al canto del gallo per runners e walkers al Molo Francheville (iscrizioni ore 7 e partenza ore 8. Ristoro finale e premi a estrazione).

L’ingresso a tutte le iniziative è libero e gratuito

Per ulteriori dettagli vai su www.carabelta.it (i.P.)

Redazionale I.P.
Ricerca in corso...