Alla scoperta del gelato artigianale della Fabbrica del Buongusto

Crevoladossola -

Offrire un gelato autentico, senza additivi o aromi, senza addensanti, senza nient’altro che non sia naturalmente presente negli ingredienti utilizzati: questa è la sfida dello chef Fabio Pizzicoli, che dal 2014 grazie all’intuito del fratello Daniele e dell’ amico Mimmo Lipari, si dedica alla gestione del laboratorio e del punto vendita con spaccio aziendale, in cui viene creato e servito il loro gelato artigianale, grazie anche al prezioso contributo della moglie Daniela Panighetti e della cognata Alessandra.

La Fabbrica del Buongusto sorge accanto al regno di fiori e piante del Garden San Giorgio e lo chef Fabio pone molta cura nella produzione di questo gustoso gelato, è attento alle consistenze e alla scelta delle materie prime, a partire dal latte che è quello fresco della Latteria Antigoriana di Crodo prodotto dalle selezionate bovine allevate nell’ambiente della Val d’Ossola, secondo elevati standard qualitativi, un latte ricco di vitamine e sali minerali. I gusti sono realizzati con ingredienti di pregio come il Pistacchio di Bronte DOP o la Nocciola del Piemonte IGP e l’impiego dello zucchero è contenuto, per non alterare la qualità degli ingredienti e a volte è sostituito con il dolcificante più naturale che ci sia, il miele. Il loro gelato è cremoso, vellutato e si supera nei gusti locali come quello al pane nero di Coimo, oppure il più classico al Latte di Crodo. Un elemento fresco che si aggiunge all’invitante vetrina della gelateria è il Sorbetto Bognanco, anzi i sorbetti, da considerarsi proposte singolari, realizzati con l’acqua Gaudenziana delle Fonti di Bognanco, povera di sodio, leggera e delicata, che unita allo zucchero e alla freschissima frutta dà vita ad ottimi sorbetti come quello alla fragola Camarosa profumato e intenso, in cui si percepiscono nitidamente i sapori.

La Fabbrica del Buongusto realizza anche la Fiocca un dolce tradizionale della Val d’Ossola a base di panna fresca e meringa all’italiana, una sorta di Île flottante (un tipico dolce francese) morbida e soffice come un fiocco di neve, servita al banco ma anche in eleganti vasetti in vetro dal tappo in rame, ricoperta da una glassa di cioccolato e guarnita con un lampone brinato dei Vivai Mazzoni, apprezzata e servita anche nei ristoranti della zona. Sull’onda del successo avuto dalla Fiocca, Daniela quest’inverno travestirà la Fabbrica del Buongusto in un’autentica “Fioccheria” dove poter gustare il tradizionale dolce in tutte le sue varianti, accompagnato da salse calde al cioccolato.

Oltre al gelato lo chef Fabio trasmette la sua passione per la cucina nella realizzazione di una linea di prodotti definiti “alta gastronomia in vetro”, come ad esempio la composta artigianale alle mele renette caramellate chiamata “EVA”, oppure creme come quella di cipolle rosse al balsamico, ottime in accompagnamento ai formaggi.

Gusto e natura sono le parole d’ordine della Fabbrica del Buongusto, una vera e propria azienda che propone i suoi prodotti genuini e di alta qualità a prezzi modici e li esalta con un elegante packaging e una cura maniacale per i piccoli dettagli, come per il logo rappresentato da una goccia di latte con all’interno un profilo montuoso stilizzato che capovolto ricorda un cono gelato. (I.P.)

elena maffioli
Ricerca in corso...