Euroregione Alpi Mediterraneo, firmato un documento di posizione sul futuro della politica di coesione dopo il 2020

torino -

È stato firmato mercoledì 21 marzo a Bruxelles, da parte dei membri dell’Euroregione Alpi Mediterraneo, un documento di posizione sul futuro della politica di coesione dopo il 2020. La strategia delle cinque regioni italiane e francesi è contare su obiettivi ambiziosi che coprano l’insieme delle Regioni europee e che facciano leva sul potenziale dei territori più sviluppati
I rappresentanti di cinque regioni italiane e francesi (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta,  Auvergne-Rhône-Alpes, Provence-Alpes-Côte d’Azur) hanno consegnato il documento al Commissario europeo per il bilancio, Günther Oettinger e ai capi di gabinetto del Vice Presidente della Commissione Europea, Jyrki Katainen  e della Commissaria alle politiche regionali, Corina Crețu. L’obiettivo di tale iniziativa è di poter contare su una futura politica di coesione ambiziosa, nel budget e nei contenuti, che copra l’insieme delle Regioni europee e che faccia leva sul potenziale dei territori più sviluppati; una politica semplificata e decentralizzata, che tenga conto delle specificità infraregionali (zone di montagna e zone urbane),e che sappia valorizzare la cooperazione territoriale europea.

“I fondi europei per lo sviluppo, la formazione, il lavoro e l'agricoltura sono da decenni uno strumento di crescita per le Regioni e di legittimazione dell'Unione Europea agli occhi dei cittadini” - ha commentato l’Assessore alle attività produttive della Regione Piemonte, Giuseppina De Santis, presente a Bruxelles in rappresentanza della Giunta Regionale -  La politica di coesione, rafforzata e semplificata, sarà indispensabile anche e soprattutto dopo il 2020 – ha proseguito l’Assessore De Santis - perché rappresenta uno strumento fondamentale per rendere visibile l'Europa sui territori e rafforzare la ripresa oggi ancora troppo debole”

Le cinque Regioni hanno inoltre firmato l’adesione alla “Cohesion Alliance”, un’alleanza dal basso, promossa dal Comitato delle Regioni, aperta a tutti i soggetti che ritengono che la politica di coesione debba restare un pilastro dell’Unione Europea, nel quadro della prossima programmazione finanziaria. Tale alleanza, lanciata nell’ottobre scorso, conta a oggi quasi tremila adesioni ed è il principale punto di riferimento per le collettività regionali impegnate nel difendere una politica di coesione forte, efficace e visibile.

L’Euroregione Alpi Mediterraneo raggruppa cinque Regioni francesi e italiani, situate in un quadro geografico omogeneo e integrato, al confine italo-francese: Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta e Rhône-Alpes. Essa conta 17 milioni di abitanti e copre una superficie di 110.460 km2.

redazione on line
Ricerca in corso...