Dopo la sperimentazione nel Vco, al via il network informativo disabili nelle province di Novara e Alessandria

VCO -

Giovedì 13 settembre è stato presentato, presso la sede della Provincia, a Novara, il Protocollo d’Intesa per la Gestione Integrata dei Servizi al Cittadino.

Il protocollo, stipulato tra Regione Piemonte e Agenzia delle Entrate, Agenzia Piemonte Lavoro, INPS, INAIL, ASL , Consorzi socio assistenziali della Provincia, Tribunale , Ufficio Scolastico Regionale del Comune, Provincia e Comuni è volto ad accrescere l’efficienza dei servizi informativi resi al cittadino ed in particolare a fornire alle categorie fragili un più pratico accesso alle misure agevolative e di sostegno a loro dedicate.

 

A questo scopo l’articolazione organizzativa di cui Regione si avvale sono gli URP, diffusi sul territorio e parti delle rispettive Comunità locali, che già hanno redatto e pubblicato, dapprima insieme all’Agenzia delle Entrate e, a partire dal 2018, anche in collaborazione con INPS, INAIL e Agenzia Piemonte Lavoro, la “Guida agli interventi a favore delle persone disabili”.

 

Oltre a ciò, è stato attivato, a titolo sperimentale, nella Provincia del VCO un più ambizioso progetto consistente nell’attivazione di una rete coordinata di sportelli a livello locale in grado di fornire, attraverso un sistematico e costante scambio di informazioni, il complessivo panorama degli interventi disposti a favore dei cittadini diversamente abili da parte di tutti i soggetti che operano su quel territorio, nonché l’indicazione della titolarità delle relative competenze e l’individuazione degli uffici preposti garantendo in tal modo l’effettiva loro accessibilità.

L’ottimo avvio riscontrato dell’iniziativa ha indotto la Regione Piemonte ad estenderne l’ambito territoriale per giungere progressivamente a coinvolgere l’intero territorio regionale, a partire proprio dalla Provincia di Novara e di Alessandria.

 

Si vuole così fornire, attraverso un sistematico e costante scambio di informazioni, il panorama completo degli interventi disposti a favore dei cittadini diversamente abili sul territorio e la titolarità delle rispettive competenze, garantendo così l’effettiva loro accessibilità.

 

In particolare, la Regione Piemonte attraverso la sede URP garantirà ai cittadini:

l’informazione sulle misure, iniziative e provvedimenti statali e regionali che hanno come beneficiari i soggetti diversamente abili; l’assistenza alla predisposizione e all’invio delle istanze di accesso ai benefici regionali attraverso la messa a disposizione della modulistica, della casella di posta elettronica (se il richiedente ne è sprovvisto) e della postazione multimediale presente in sede; un orientamento “personalizzato” tra i servizi, gli interventi, le attività presenti nel territorio; l’inserimento in una rete informativa e di collaborazione tra Enti; la sensibilizzazione delle comunità locali e le Amministrazioni sui temi della disabilità dando voce alle segnalazioni dei cittadini.

 

L’obiettivo del Protocollo di avviare un’azione sinergica tra enti diversi, vuole stimolare l’attivazione di una rete informativa che coinvolga i vari Enti che sul territorio, a diverso titolo, concorrono nelle politiche attive rivolte alle persone diversamente abili rappresenta: una occasione importante per moltiplicare l’attenzione e l’offerta nei confronti di queste categorie.

 

Con questa delibera abbiamo voluto alimentare l'idea dell'agire in rete, la Regione che opera in sinergia con i territori.” dichiara l’assessore regionale al welfare Augusto Ferrari.

L’esigenza nasce dal bisogno di fornire ai cittadini con maggiori fragilità uno strumento informativo omogeneo e di facile consultazione, diffusore di informazioni relative ai diritti di base.

Avendo coinvolto soggetti diversi, a risposta di necessità eterogenee, si è reso essenziale l’utilizzo dell’Urp che fungesse da raccordo per la gestione integrata dei servizi.

La necessità di creare un legame quanto più saldo con chiunque viva una situazione di difficoltà vuole essere il tentativo di realizzare e rinsaldare un concetto di inclusione sociale che non faccia sentire nessuno escluso”.

 

L’estensione ai differenti Enti consente di avere il quadro completo della normativa nazionale e regionale e la possibilità di una consultazione agevole ed immediata dei benefici esistenti su tutto il territorio regionale attraverso schede sintetiche scritte in un linguaggio semplice e divise per argomento, con l’indicazione dei possibili destinatari delle agevolazioni e dei contributi, nonché degli uffici a cui rivolgersi, delle relative scadenze e della modulistica da presentare.

 

Sia i contenuti della Guida disabili sia le informazioni disponibili presso lo Sportello URP di Novara e di Alessandria avranno idoneo risalto sul sito istituzionale della Regione.

Redazione On Line
Ricerca in corso...