Appuntamento in Collegiata Sant’Ambrogio per il Concerto di Natale

omegna -

 

 

Anche quest’anno, alle ore 21, in occasione del 7 dicembre, la Collegiata Sant’Ambrogio ospiterà il tradizionale Concerto di Natale a Omegna.

 

Protagonista della serata sarà il Domus Brass Quintet composto da Antonio Manti e Federico Cavalli alle trombe, da Davide Citera al corno, Ruben Pompilio al trombone e Corrado Pidò alla tuba che, con un repertorio di classici d’opera, musica leggera e colonne sonore da film, ci proietterà in un’atmosfera natalizia che, in parte, ha già conquistato le vie della nostra città.

 

Nato nel 2005 in seno al Civico Corpo di Domodossola e caratterizzato da un repertorio per lo più di estrazione rinascimentale e classica, dal 2017 il Domus Brass Quintet è parte attiva dell’Associazione Musicale “Sbandiamo APS”, nata per opera di un gruppo di maestri, insegnanti e collaboratori, che operano da anni nel settore della musica bandistica e collaborano tra di loro nelle diverse situazioni musicali.

 

Come lo scorso anno – spiega Roberto Dossi, Past President e membro del Comitato Festeggiamenti San Vito –, il Concerto sarà preceduto alle ore 18 dalla Santa Messa che, con i saluti del Sindaco e la costruttiva predica del Prevosto Don Gian Mario Lanfranchini, ci proietterà in una riflessione per preparare l’intera comunità al nuovo anno. A seguire, poco dopo le 19, verrà riproposto un momento di convivialità con un apericena presso l’Oratorio Sacro Cuore, al termine del quale, torneremo in Collegiata per assistere al Concerto, che durerà circa un’ora e mezza. A conclusione, una tazza di cioccolata calda e di vin brulè sarà offerta a tutti i partecipanti nello spazio antistante il sagrato della Chiesa”.

 

Ringrazio Don Gian Mario, Roberto Dossi e il Comitato festeggiamenti San Vito per l’organizzazione di questa iniziativa – è il commento di Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura –. Come scrisse Norman Vincent Peale: ‘Il Natale agita una bacchetta magica sopra il mondo’… A Omegna questa magia inizierà alla grande, anche grazie al Domus Brass Quintet che non vediamo l’ora di ascoltare.

C.S.
Ricerca in corso...