Andrissi (M5S) : “Corridoio Reno-Alpi. Attivato un tavolo per limitare l'inquinamento acustico”

Torino -

E' in arrivo una pioggia di finanziamenti, circa 520 milioni, per l'ampliamento delle tratte ferroviarie Novara – Arona, Oleggio – Arona, Domodossola – Arona – Gallarate, Domodossola – Borgomanero – Novara, Luino – Gallarate – Novara ed il collegamento tra Novara – Alessandria e Novi ligure. Opere annesse al corridoio Genova – Rotterdam (Reno – Alpi).

In questo grandioso progetto nessuno, ad oggi, ha pensato all'impatto acustico che sarà determinato dal passaggio, a partire dal 2020, dei primi treni merci di 750 metri di lunghezza in mezzo a decine di comuni piemontesi delle province di Novara e Vco.

Per questo motivo, oggi ( 7 novembre ndr ) in Commissione regionale trasporti, abbiamo chiesto ed ottenuto l'attivazione di un tavolo di lavoro per valutare impatto acustico e soluzioni per attenuarlo. Pensiamo ad esempio all'interramento delle tratte più impattanti per i centri abitati e all'installazione di barriere fonoassorbenti.

Sarà importante il coinvolgimento di enti locali, associazioni e cittadini affinché questo progetto non passi sopra la loro testa e non produca disagi per i quali saranno poi necessari anni per sistemarli. E' necessario intervenire adesso, per questo continueremo a monitorare le azioni della giunta finché il tavolo non verrà completamente avviato.

 

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

 

Ricerca in corso...