Cronaca dal nord ovest. Incidente alla Parete Calva di Piode, 7 ore di intervento per recuperare lo scalatore

Sono state necessarie quasi 7 ore di intervento per soccorrere uno scalatore che nel pomeriggio di ieri, 5 maggio, si è procurato una sospetta frattura a una gamba scalando alla Parete Calva di Piode. La chiamata ha raggiunto il tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese intorno alle 13,30 insieme alla segnalazione di forte vento in zona. Mentre l'infortunato e il suo compagno di cordata si calavano alla base della parete è stato effettuato un tentativo di avvicinamento con l'eliambulanza 118, abortito però a causa delle forti turbolenze. 

Si è quindi deciso di raggiungere i due scalatori via terra con una squadra di tecnici Sasp, che contava anche sulla presenza di un sanitario. L'infortunato è stato stabilizzato, imbarellato e trasportato verso valle in una posizione più consona all'arrivo dell'elicottero. Tuttavia l'aumento del vento ha causato l'aborto di altri due tentativi di recupero effettuati con l'eliambulanza 118, alle 17,40 e alle 19,15. La squadra ha quindi proceduto a piedi finché alle 20,10 ha raggiunto la strada carrozzabile, dove l'infortunato è stato consegnato all'autoambulanza.

Dal nostro corrispondente della Valsesia
Ricerca in corso...